PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Send a file File manager PDF Toolbox Search Help Contact



NS301212 .pdf


Original filename: NS301212.pdf
Author: c.salvi

This PDF 1.5 document has been generated by Microsoft® Office Word 2007, and has been sent on pdf-archive.com on 30/01/2013 at 15:38, from IP address 193.178.x.x. The current document download page has been viewed 531 times.
File size: 524 KB (2 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Sei in: La Nuova Sardegna / Sassari
30 dicembre 2012

Anche i “grillini” in corsa per il
Parlamento
Oristano, già raccolte 400 firme per le candidature alle Politiche:
risultato superiore alle aspettative

di Caterina Cossu
ORISTANO. Erano partiti con l'idea di raccogliere un centinaio di firme e in due settimane
sono arrivati già a quota 400. Quinto banchetto ieri per il Movimento Cinque Stelle in
piazza Roma, dopo quelli sistemati nel mercato rionale di via Aristana. L'obiettivo è la
raccolta firme per portare i candidati parlamentari sardi alle politiche del prossimo febbraio,
un tam tam che si concluderà la prima settimana di gennaio. «Abbiamo tentato di creare
un appuntamento settimanale e gli oristanesi hanno risposto benissimo» ha spiegato
Andrea Atzori, uno degli organizzatori del Meet Up Polis di Oristano. Si tratta di uno della
trentina tra gruppi e associazioni disseminati per il territorio sardo, al quale fa riferimento il
movimento dei "grillini". Due donne capolista in Sardegna, Emanuela Corda alla Camera e
Manuela Serra al Senato. I candidati sono stati scelti tra quelli delle scorse comunali dei
comuni di Cagliari, Alghero, Sennori e Quartucciu, in circoscrizione unica. «Quello
dell'Anticasta è l'argomento più sentito in città – spiega un altro degli organizzatori, Carlo
Puddu – sarà che qui abbiamo toccato con mano la cattiva politica con l'ultimo scandalo in
Provincia o il dramma di Fenosu».
Oltre alle rivendicazioni del programma nazionale, il Meet Up oristanese si fa portavoce
delle esigenze del suo territorio: «In cima alla lista per noi ci sono il porto, l'aeroporto e la
Zona Franca, tre punti fondamentali per lo sviluppo di Oristano», spiega Atzori. Una
settantina le firme raccolte solo ieri sera e chi si è avvicinato al banchetto fin dalle 16,
sembra confermare la voglia di rinnovamento. Giuseppina ha 56 anni e fa l'insegnante:
«Sto firmando perché non se ne può più, per la speranza di cambiare. Ti guardi intorno e
vedi solo politici corrotti, nessuna via d'uscita». Chiara Sanna è una pensionata di Cabras
che firmerà nel seggio elettorale del suo Comune: «Penso che i grillini starebbero bene in
Parlamento, rappresentano una voce fuori dal coro ed è importante per la pluralità della
democrazia». Vincenzo Melis è un operaio di 57 anni: «È da poco che mi interesso alla
politica ma con Travaglio e Grillo ho scoperto un'Italia che non conoscevo. Penso che il
Movimento Cinque Stelle possa contribuire a portare nuove idee». Il signor Paolo è un
pensionato di 77 anni che mentre mette la firma nelle liste si lascia sfuggire un solo
commento: «Speriamo di riuscire a buttare fuori quel marciume di politici». Anche Carlo
Casula, tecnico informatico cinquantenne, è per il cambiamento: «Abbiamo bisogno di una
classe politica che si interessi ai problemi e alle esigenze della popolazione». Stefano Loru
ha 32 anni e firmerà a San Nicolo Arcidano: «Spero solo che non siano le solite promesse
e che i candidati siano persone vicine alla realtà».

Sei in: La Nuova Sardegna / Nuoro / Cronaca
30 dicembre 2012


NS301212.pdf - page 1/2
NS301212.pdf - page 2/2

Related documents


PDF Document ns301212
PDF Document ns300113
PDF Document ns081212
PDF Document ns100213
PDF Document ns280213
PDF Document us020213


Related keywords