PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



US200213 .pdf


Original filename: US200213.pdf
Author: c.salvi

This PDF 1.5 document has been generated by Microsoft® Office Word 2007, and has been sent on pdf-archive.com on 20/02/2013 at 14:30, from IP address 193.178.x.x. The current document download page has been viewed 571 times.
File size: 210 KB (2 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


mercoledì 20 febbraio 2013

Folla a Milano per Grillo e Dario Fo
Attacco finale ai partiti: "Arrendetevi"

BEPPE GRILLO E DARIO FO A MILANO

Tutti a casa, tutti a casa". Piazza Duomo urla e accoglie Beppe Grillo con decine di
migliaia di persone. Sul palco anche Dario Fo.
"

Fa tappa a Milano lo Tsunami tour del leader del Movimento 5 Stelle e assieme a lui c'è
anche quello che definisce "il più grande amico della mia vita", e cioè Dario Fo, ospite a
sorpresa di un comizio che ha una sola parola d'ordine: "Arrendetevi", come urla Grillo ai
partiti. Ci sono persone di tutte le età, come domenica scorsa per il comizio dei leader del
centrosinistra, ma la differenza sta tutta nell'insofferenza verso la classe politica che si
sente nella piazza, nelle parole della gente che ripete quelle di Grillo.
Ci sono 30, 40 mila persone, c'è chi dice molte di più, anche il doppio, e la folla si ingrossa
con il suo arrivo, in camper fin sotto il monumento a Vittorio Emanuele II dove è stato
montato il palco, proprio sotto lo sguardo del Re. Ci sono poche bandiere, qualche gazebo,
una scenografia composta solo da qualche palloncino bianco: non sono i simboli di partito
il segno del M5S, ma la voglia di cambiare tutto. E lo conferma anche Dario Fo, quando
sale sul palco: "Mi sembra di essere tornato indietro di molti anni - spiega il premio Nobel alla fine dell'ultima guerra mondiale ci fu una festa come questa, c'era tanta gente piena

di gioia come voi, c'era speranza che si sarebbe rovesciato tutto e non ci siamo riusciti:
fatelo voi, ribaltate tutto".
A maggio del 2011 era venuto in piazza Duomo per festeggiare la vittoria di Giuliano
Pisapia, ma adesso è tutta un'altra storia con un protagonista completamente diverso.
"Guarda la gente, sono cambiati gli sguardi", gli dice Grillo e Fo a quegli sguardi si rivolge:
"Non mollate per favore".
A marzo compirà 87 anni ma Grillo spiega che "ha delle sinapsi straordinarie", ricordando
che l'Italia "è un paese fatto anche di queste persone", così diverse dai politici attuali. Loro
"si coalizzano e zampettano in tv" dopo "aver ridotto in macerie l'Italia" mentre il
Movimento 5 stelle "è nato tre anni fa senza soldi, con i giornali e le televisioni contro e
adesso è la terza, no la seconda, no la prima forza politica del paese". "Tutti a casa, tutti a
casa", urla ancora la piazza mentre Grillo ricorda scandali e inchieste di "una classe politica
morta che non ha più niente da dire". "Sto girando, sono a pezzi, sono anche stanco ma
felice", dice Grillo che conclude come aveva iniziato: "Arrendetevi finché siete in tempo,
non vi faremo del male. Non avete scampo, apriremo il Parlamento come una scatoletta di
tonno".
Martedì 19 febbraio 2013 22:13


US200213.pdf - page 1/2
US200213.pdf - page 2/2

Related documents


PDF Document us200213
PDF Document ns060213
PDF Document ns060213 1
PDF Document us110213
PDF Document us050213
PDF Document bs060213


Related keywords