PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



TE270213 .pdf



Original filename: TE270213.pdf
Author: c.salvi

This PDF 1.5 document has been generated by Microsoft® Office Word 2007, and has been sent on pdf-archive.com on 27/02/2013 at 20:09, from IP address 193.178.x.x. The current document download page has been viewed 586 times.
File size: 211 KB (3 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


27 febbraio 2013

La neo parlamentare M5S, Paola Pinna

La neo onorevole grillina: "Occasione
storica per cambiare l'Italia"
di Michael Pontrelli
Invia

Paola Pinna, candidata in terza posizione nella lista per la Camera del Movimento 5 Stelle
in Sardegna, sarà uno dei volti nuovi del prossimo Parlamento italiano. Non ancora
quarantenne (38 anni), una laurea in Scienze Politiche, un master in Gestione Aziendale
alla Luiss d Roma è disoccupata dall’agosto del 2011. Per 7 anni ha lavorato per un
network di agenzie di viaggi poi ha perso l’impiego a causa di una riduzione del personale.
Vive con i genitori a Quartucciu, piccolo centro nell’hinterland di Cagliari, ed è consapevole
che l’elezione alla Camera “le stravolgerà la vita”.
Quando è iniziata la sua militanza nel Movimento 5 Stelle?
“E’ iniziata per caso l’anno scorso quando mi hanno proposto la candidatura alle elezioni
comunali di Quartucciu. Avevo giù maturato l’idea di impegnarmi politicamente per cui ho
accettato con entusiasmo”.

Poi si è presentata alle Parlamentarie di dicembre.
“Esatto. Ma anche questo è avvenuto per caso. Sono rientrata dall’estero ed ho presentato
la mia disponibilità un giorno prima della data di scadenza. E' andata bene perché mi sono
ritrovata tantissimi voti che mi hanno consentito di essere posizionata in terza posizione
nella lista”.
Quanti voti ha preso?
“Centouno. Si tratta ovviamente di attivisti perché solo loro potevano votare”.
Quale è il suo stato d’animo in questo momento?
“Molta soddisfazione il giorno dello spoglio. Adesso incomincio a sentire un po’ di
spaesamento perché mi stanno arrivando tantissimi messaggi e richieste di interviste.
Tutto questo stravolge i normali ritmi di vita. Però sono contenta per il Movimento e per
quello che andremo a fare perché penso che ci troviamo di fronte ad una buona occasione
per fare delle riforme serie e incisive per l’Italia”.
Ha avuto esperienze politiche precedenti a questa?
“No nessuna”.
Il suo orientamento politico precedente?
“Sinistra”.
E’ corretto dire che la maggior parte dei grillini sono persone che prima
votavano il centro sinistra?
“No è sbagliato. Dentro il Movimento c’è un po’ di tutto. Ci sono anche tanti imprenditori e
ragazzi che prima militavano nella destra. La cosa che ha sorpreso anche me è constatare
che è possibile dialogare tra persone provenienti da aree politiche diverse e anche opposte
trovando un terreno comune sulle riforme che servono a tutti. Alla fine volevamo e
chiedevamo le stesse cose e questo è sorprendente”.
C’è molta curiosità attorno al M5S anche perché si tratta della vostra prima
esperienza parlamentare. Avete già iniziato ad occuparvi degli aspetti
organizzativi?
“Ancora no. Ci sarà una riunione a livello nazionale la settimana prossima”.
Fino ad ora Beppe Grillo è stato il vostro leader carismatico e praticamente
unica voce. Come cambierà il suo ruolo in futuro?
“Penso che resterà più dietro le quinte rispetto ad ora e fare emergere altre figure del
Movimento”.
Non teme che una parte del M5S possa essere sedotta dal potere e perdere la
sua identità? La storia è piena di rivoluzioni tradite.
“Qualcuno potrebbe lasciarsi comprare ma sono convinta che sarà una minoranza. Siamo
tutti molto motivati e carichi di senso di responsabilità”.
Molti vi accusano di essere populisti. Per esempio, dove troverete le risorse
economiche per finanziarie proposte come il reddito di cittadinanza?
“Innanzitutto dal taglio dei costi della politica e dalle pensioni d’oro”.

Sono tagli importanti a livello simbolico ma non quantitativo. Avete fatto degli
studi sul bilancio pubblico per capire davvero dove reperire le risorse?
“Non ancora ma li faremo. Questo non mi sembra un problema. Non sono importanti gli
studi che poi restano carta straccia. Quando saremo lì vedremo nel concreto dove trovare
le risorse. L’hanno fatto gli altri paesi e non vedo perché non potremo farlo noi”.
Cosa pensa del discorso fatto ieri da Bersani e della proposta di collaborazione
lanciata al M5S? E’ possibile ipotizzare un percorso comune tra il Pd e voi?
“Una alleanza di coalizione con appoggio a priori non sarà possibile. Noi vogliamo
ragionare sulle singole proposte. Anche il Pd ha una occasione d’oro per fare le riforme
che davvero servono al Paese”.
C’è però un aspetto tecnico di non poca rilevanza. Per poter nascere un governo
Pd avrebbe bisogno della fiducia al Senato e qui l’astensione equivale ad un
voto contrario. Lei sarebbe disposta a votare la fiducia a Bersani?
“ Si”.
Quando si tornerà al voto?
“Mi auguro il più tardi possibile perché spero che i partiti accolgano il segnale forte che
viene dalla cittadinanza e dalla società civile. Come ho detto prima siamo disposti ad
appoggiare singole proposte e riforme anche se ovviamente continueremo ad apporci ad
idee come la Tav, il ponte sullo stretto di Messina o l’acquisto degli F35. Saremo aperti
solamente verso quelle istanze che provengono dal basso e che purtroppo continuano a
non essere ascoltate”.
Lei arriva da una regione, la Sardegna, che ha gravi problemi economici. Cosa
farà per la sua isola?
“Lavorerò per far ripartire lo sviluppo turistico. Penso per esempio a progetti importanti
come il parco geominerario del Sulcis-Iglesiente e la valorizzazione del patrimonio
archeologico delle zone interne. Il modello economico della Sardegna è tutto da ripensare,
non possiamo illuderci di continuare a mantenere in vita attività industriali orma a fine
ciclo”.


TE270213.pdf - page 1/3
TE270213.pdf - page 2/3
TE270213.pdf - page 3/3

Related documents


te270213
ns060213
ns060213 1
ns280213
lq060313
sp060213


Related keywords