PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



US040313 .pdf


Original filename: US040313.pdf

This PDF 1.4 document has been generated by , and has been sent on pdf-archive.com on 04/03/2013 at 06:49, from IP address 2.39.x.x. The current document download page has been viewed 708 times.
File size: 203 KB (2 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Summit a Roma dei parlamentari M5S
"Problemi? Lavorare nel Sulcis è peggio"

I PARLAMENTARI DI M5S RIUNITI A ROMA

"Passata la sbornia arrivano le responsabilità, ma niente facce scure
perché lavorare al Sulcis è peggio. Siate positivi". L'ha detto uno degli
eletti di M5S durante la riunione "segreta" in un hotel a Roma.
"Attenti a chi vi si avvicina per fare l'attivista. Sta entrando di tutto nel Movimento. Le
persone che vogliono entrare vanno canalizzate". Ha detto un altro dei presenti.
E in un altro intervento: "Sono emozionato, felice, orgoglioso di stare con voi. Ce la
faremo. Siamo parlamentari pagati per lavorare in assemblea e saremo a Roma dal
martedì al venerdì".

Durante il dibattito è emersa anche qualche preoccupazione. "Tra 10 giorni saremo
dentro il 'Grande Fratello'. Vivremo cinque anni tutti insieme, nasceranno amori e odi".
PROGRAMMI - "Dobbiamo dire qualcosa ai milioni di persone che ci hanno portato qui.
La gente vuole sapere che intenzioni abbiamo". Così Paola Taverna, eletta nel Lazio al
Senato per il M5S. "Tutti mi chiedono che fate. A me la chiusura non piace: da una parte
siamo un modello di apertura e poi chiudiamo a tutti - dice ai colleghi - non perdiamo le
persone che ci hanno portato qui. E' la gente che deve fare politica e noi dobbiamo essere
dei portavoce, oppure moriamo in tre mesi".
DECISIONI - "Questa è una riunione di tipo esclusivamente organizzativo, una riunione
tra eletti per discutere e decidere strategie di comunicazione e decisione. Non stiamo
prendendo decisioni per il Paese". Così Vito Crimi e Silvia Giordano, senatore e deputata
eletti per il M5S, ai giornalisti in attesa della conclusione dell'incontro all'hotel Saint John.
"Oggi da qui non uscirà nessun tipo di comunicazione", precisano, aggiungendo che non è
prevista la presenza di Grillo e Casaleggio.
LA COMUNICAZIONE - 'Lo staff'. Così gli eletti del Movimento 5 Stelle facevano
riferimento, nel corso della riunione, a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, che
domani parteciperanno alla riunione dei parlamentari per decidere la linea politica e le
strategie di comunicazione. "La comunicazione esterna? Domani ce lo dirà Beppe, ma noi
ci siamo con le nostre facce. Basta gossip da pizzeria, basta parlare con la stampa. Si ai
feedback con chi ci ha eletto, con i cittadini. Scrivete sulla vostra pagina facebook".
E' l'invito rivolto ai colleghi da un neo parlamentare. "Non tutto quello che diciamo e
facciamo lo possiamo riportare all'esterno. Per ora affidiamoci allo staff e al blog", ha
aggiunto un altro. "Io sconsiglio facebook, comunichiamo tra noi con una mailing list,
tanto il gruppo parlamentare parlerà con l'esterno", è un'altra opinione espressa. Nella
riunione si è concordato di evitare di comunicare con gli sms "perché costano".
La discussione si è protratta a lungo, tanto che qualcuno a un certo punto ha sbottato: "E'
un'ora che siamo qui e non abbiamo concluso nulla. Non è che poi ogni settimana faremo
così". Deputati e senatori hanno comunque concordato di svolgere riunioni congiunte dei
gruppi di Camera e Senato per la discussione tra i parlamentari.


US040313.pdf - page 1/2
US040313.pdf - page 2/2

Related documents


us040313
us050313
us190313
ns190313
us170313
us020313


Related keywords