PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



gazzetta 20130629.pdf


Preview of PDF document gazzetta-20130629.pdf

Page 1 2 34552

Text preview


SABATO 29 GIUGNO 2013

IlMercato
IL PIANO DEL MAGNATE

Le prime mosse:
il simbolo Nainggolan
e blindare Guarin
e Handanovic
Nagatomo
3ª stagione

L’indonesiano, per il mercato estivo,
può spingere Radja in nerazzurro:
se ci sarà bisogno spenderà molto
a gennaio. Interessa Nocerino,
incontro per Dragovic?
Palacio
2ª stagione
(Icardi)

I
IST
U
Q
AC
I
OV
IVI
NU IETT tive)
OB erna
t
(Al
bi e né pie­
ghe, per cui è
normale che ci sia­
no legittimi «chissà»
prima di una firma impor­
tantissima. Però quell’accordo
di massima che è stato scambia­
to via email martedì 25 giugno
racconta tante cose: che il 40%
porterebbe circa 120 milioni da
distribuire in vari modi, alcuni
sul mercato (non subito, ma
con Nainggolan sì) e altri per il
ripianamento parziale del disa­
vanzo a bilancio. In pratica:
una parte verrà veicolata per di­

A

NEL
BASKET

Al

i
arr
z
az
.l M

minuire i debiti e l’altra porterà
all’aumento di capitale col qua­
le fare anche mercato (non scri­
teriato, però).
Impegno vincolante In quel­
l’accordo di massima che ha
viaggiato via email il 25 aprile
scorso ci sarebbe una postilla
definibile come Impegno Vin­
colante. Nella giornata del CdA
si è sparsa la voce della cessione
del 40% per poi rivedersi fra un
biennio per definire l’ascesa
dell’indonesiano ben oltre il 50
e il 60%. Ci sarebbe invece quel­

S

Antonio Nocerino, 28 anni FORTE

Mauricio Isla, 25 anni LAPRESSE

Più gennaio che ora Ma la do­
manda che tanti si fanno è:
Thohir agirà pesantemente su
questo mercato estivo? Proba­
bilmente si adopererà per ag­
ganciare un simbolo indone­
siano e per il resto sarà molto
attivo a gennaio se ce ne sarà
bisogno. Il simbolo indonesia­
no è ovviamente Radja
Nainggolan: il padre è
di Jakarta, la scorsa set­
timana ha fatto una confe­
renza stampa in Indonesia ac­
colto come fosse Messi. Per
Thohir potrebbe essere lui il
gettone d’ingresso nel Mondo­
Inter, un giocatore assoluta­
mente condiviso con Moratti
(e Mazzarri e il duo di mercato
Branca&Ausilio).
Lotta contro il tempo In que­
sto momento la battaglia con
la Roma per avere il centro­
campista del Cagliari è vivissi­
ma: il club capitolino ha parla­
to col giocatore, l’Inter con
Cellino; la Roma ha a disposi­
zione liquidità subito che il
club nerazzurro al momento
non ha. E’ lotta contro il tem­

l’impegno da sottoscrivere se­
condo il quale l’aumento di
maggioranza sarebbe non su­
bordinato a un riaggiornarsi fra
due anni ma sicuro e automati­
co: il vincolo sarebbe la richie­
sta chiara di Thohir che avrebbe
così la garanzia di salire con le
quote e quindi di tornare al suo
iniziale piano­A. Da parte sua,
Massimo Moratti si impegna
avendo la sicurezza che Thohir
non sparirà dopo poco tempo,
evento che metterebbe in peri­
colo scelta e crescita del suo
gioiello di famiglia.

Nocerino, Isla, Grenier E a
proposito di giovani: potreb­
be decollare l’interesse per
Antonio Nocerino: piace a
Mazzarri ma il Milan preferi­
rebbe avere un baby come
contropartita, cosa che inevi­
tabilmente attorciglia la si­
tuazione. Altra situazione
non facile è quella di Mauri­
cio Isla: la Juve non vuole
scendere dalla richiesta di 7,5
milioni di euro, l’Inter non ne
vuole dare più di 5,5­6, e al­
lora viene tenuto monitorato
Basta anche se da Udine dan­
no più vicino il centrale Dani­
lo piuttosto che il biondo ser­
bo. Dalla Francia, una voce
già sentita: interessa Grenier,
centrocampista duttile del­
l’OL. Occhio sempre a Taider
(Bologna).

Il «liquido»
sarà veicolato
per l’aumento
di capitale e per
abbassare i debiti
Appena Thohir
arriverà a Milano
andrà a visitare
la struttura
di Appiano Gentile

Radja
Nainggolan,
25 anni.
A sinistra,
Walter
Mazzarri,
51 anni

Dragovic: incontro? Il tutto,
sia chiaro, in attesa dell’uscita
di 2­3 difensori: dopo la (pra­
ticamente fatta) rescissione
di Stankovic (per lui MLS,
Emirati Arabi o ritiro), l’Inter
lavora con Chivu per trovare
una soluzione (o buonuscita
o squadra allettante). Con­
siderando che Silvestre non
rientra nei piani di Mazzarri e
che Ranocchia non sarebbe
considerato incedibile (per
lui è arrivata una richiesta re­
putata bassa), ecco che i nomi
di Dragovic e Danilo torne­
rebbero in emersione rapidis­
sima. Il Basel Zeitung, a tale
proposito, scrive che nel
week­end ci sarà un incontro
fra Inter e Basilea: i nerazzur­
ri avrebbero offerto 7 a fronte
di una richiesta di 8. Adesso
l’Inter segue il canovaccio di
sempre (vendere e smaltire
ingaggioni) per comprare,
ma l’imminente ingresso di
Thohir rassicura.

LAPRESSE/AP

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo scatto C’è una domanda

che gira nell’ambiente­Inter:
Thohir si adopererà più spesso
da fuori Italia inserendo nel
club i propri uomini oppure
parteciperà fisicamente alla vi­
ta del club? E’ ancora presto per
saperlo, ma di certo la mossa
decisiva che ha convinto Thohir
a fare il passo in più è stato l’ab­
battimento di costi (con spal­
matura e smaltimento dei gros­
si ingaggi) negli ultimi due an­
ni, un gruzzolo pesante che
adesso non è più un problema.

Da settimane gli advisor erano
al lavoro per verificare i numeri
di bilancio, i rispettivi studi le­
gali (Cleary Gottlieb per Morat­
ti, la Inner Circle per Thohir)
hanno trovato la formula che
accontenta entrambi: qualcuno
dice che le quote di Thohir sali­
ranno ben oltre il 50% prima di
quanto si possa pensare, ma
questo è un discorso del poi,
quanto lontano si vedrà. Quel
che conta è che a breve ci saran­
no due autografi pesanti sulla...
Beneamata­Indonesia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PERSONAGGIO L’ACCORDO CON TRONCHETTI PROVERA HA PERMESSO ALL’IMPRENDITORE INDONESIANO DI SCOPRIRE IL MONDO NERAZZURRO

Un amore scoppiato un anno fa con la Pirelli
PAOLO INNO

Il logo della
squadra di
basket dei
Philadephia
76ers. Thohir
è proprietario
insieme a una
cordata di 9
investitori, tra
cui l’attore
Will Smith

Incedibilità? Una cosa va
detta: non ci saranno spese fol­
li, gente da 4 o 5 milioni d’in­
gaggio. Ci sarà maggior sere­
nità, più garanzie. A tal punto
che si potrebbe arrivare a due
incedibilità eccellenti, proprio
per dare un senso di situazione
granitica e inattaccabile: l’ar­
rivo di Thohir darà la forza al­
l’Inter di resistere ad eventuali
tentazioni per Handanovic e
Guarin, due big per tornare
grandi.

«Mogul» è il nome che gli
yankees danno ai ricchi del sud
est del mondo. Erick Thohir
può godersi l’etichetta. La sua
biografia è un manuale di stra­
tegia industriale: opportuni­
smo e aggressività sono i due
concetti­chiave.
Password Pirelli La vera mac­
china dei soldi di Thohir è
Astra International, holding di
famiglia che ha le mani in pasta
ovunque, dai servizi finanziari
all’industria mineraria, pas­
sando per logistica e informa­
tion technology, agribusiness e
automotive. Da qui partirebbe

la trattativa per l’accesso all’In­
ter. La password l’avrebbe for­
nita la Pirelli, che nell’aprile
dell’anno scorso ha creato una
joint venture con Astra Otopar­
ts, divisione interna alla citata
holding, per costruire una fab­
brica nei pressi di Jakarta.
L’operazione (120 milioni di
dollari) consentirà alla Pirelli
di accrescere la produzione di
pneumatici nell’area del Pacifi­
co (7 milioni di unità entro il
2016). Pochi giorni dopo l’affa­
re, l’Inter partiva per la tournée
indonesiana: due amichevoli e
2,5 milioni di euro di profitti.
Incroci: Marco Tronchetti Pro­
vera è il principale azionista di
Pirelli (sponsor ufficiale del­
l’Inter) e consigliere d’ammini­

strazione del club nerazzurro.
Astra è corporate partner di
Garuda Indonesia, compagnia
aerea di bandiera che, di recen­
te, è stata ammessa nello
SkyTeam delle compagnie più
influenti al mondo, tra cui c’è
anche Alitalia. Sarà un caso,
ma ritorna il nome di Tronchet­
ti Provera. La sensazione, al
netto dei retropensieri, è che i
due gruppi industriali si siano
già «annusati». Ecco perché la
strada per Thohir all’Inter sem­
brava preparata da un pezzo.
Levien uomo chiave Thohir è
sbarcato negli States con l’in­
dustria dello sport. Nel 2011 ha
acquisito il 15% del team NBA
dei Philadelphia 76ers e un an­

3

po, e proprio in questo caso
Thohir potrebbe diventare
determinante per la scelta
definitiva da parte del gioca­
tore. Nel frattempo, Cellino
vorrebbe discutere di Radja
con ­ come contropartite ­
uno fra Duncan e Longo, due
che l’Inter non ha intenzione
di mollare se non in prestito.

MATTEO DALLA VITE
MILANO

In un tweet dell’altra se­
ra, Erick Thohir ha scritto di ti­
fare Italia e di andare matto
per Andrea Pirlo. Buona la pri­
ma, pura passione calcistica la
seconda. Erick arriverà e de­
stinerà i rinforzi finanziari in
due file: il primo per diminui­
re il debito societario, l’altro
per l’aumento di capitale in
modo da offrire soldi freschi
anche per il mercato.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Marco Tronchetti Provera, 65
anni, socio del gruppo Pirelli ANSA

no dopo è diventato azionista
di maggioranza dei DC United,
club di Major League. Nelle
due trattative, un ruolo chiave
lo ha giocato Jason Levien,
stella dei procuratori di NBA e
ora a capo della LSRI, un’im­
presa leader negli investimenti
in sport&media (settore in cui
Thohir è campione nel Sud est
asiatico). Non è un dettaglio:
dove sono Levien e Thohir c’è
spesso la IMG World, leader
globale nel settore sport&me­
dia, che gestisce, tra l’altro, il
merchandising esclusivo di
Barcellona, Juventus, Ferrari e
altri brand nell’area del Pacifi­
co. Chissà che presto non toc­
chi anche all’Inter...
© RIPRODUZIONE RISERVATA

A
NEL
CALCIO

S

Il logo dei
D.C. United
di Washington,
fondati nel 1995
e di cui
è proprietario
Thohir.
È la squadra più
vincente della
Mls, la serie A
di calcio Usa.