PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile .pdf



Original filename: Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile.pdf
Title: Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile
Author: Giorgio Di Simone

This PDF 1.6 document has been generated by Adobe Acrobat 7.1 / Adobe Acrobat 7.1 Paper Capture Plug-in, and has been sent on pdf-archive.com on 27/08/2014 at 19:42, from IP address 95.232.x.x. The current document download page has been viewed 7251 times.
File size: 4.1 MB (3 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


di Giorgio Di Simone

GUSTAVO ROL:

I

l

I

1

iuna vita ai confini dellim~ossibile

D Ivisa
dal parco del Valentino
da un'arteria di scorrimento

malità ed anormalità, sia come elemento che chiamerei di u condizionaveloce, posta ad angolo con I'au- mento etico di fondo i } del sensitivo
sterw via Silvio Pellico, c'è a Ta- - quando $ autentico - come una
rino una tranquilla, silenziosa pa- netta presa di coscienza che lo rende
Iazzfna di media aItezza, con baL consapevole di essere in rapporto con
coni e decorazioni che ricordano un a valore D diverso che è posto come
tale al di I2 del contingente, oltre I'ini tempi romantici del Iiberty.
tricato viluppo della commedia
In questa casa signorile, con I'aura umana.
di un'altra epoca, vive un uomo diEn persone cosi dotate e di acuta
verso, completamente diverso dagli intelligenza come Rol (intelligenza che
altri, sia per cib che pub fare pi5 non è una costante caratteristica dei
degli altri, sia perchd umanamente, medium e sensitivi) C'& a queI punto
interiormente Ia sua vita pub dificil- anche la chiara sensazione del rischio
mente essere paragonata a quella di di incappare nell'incomprensione delchiunque altro.
la massa degli uomini, ed anche in
Centrato nel mistero come nell'oc- quella - in genere più subdola chia di un ciclone dai contorni im- deIle a dlites » qualificate (quando lo
precisi, inafferrabili, quest'uomo ormai sono) da tutt'altri contrassegni menanziano, alto, imponente, la cui cal- tali e sociali.
vizie rende ancora più ampia la sua
Lentamente, penosamente, per imfronte e più evtdenti, penetranti i suoi porre a se stesso una indispensabile
- occhi blu-acciaio, q u e s t b n o ccod disciplina mentale ed operativa, Gusolo nel meravigIioso e tirannico con- stavo Rol ha maturato negli anni un
dizionamento dei suoi poteri paranor- suo personaIissirno H training n, dimali, accoglie una carica di umanità sciplinando, appunto, entro limiti posche si esprime in mille diversi modi, sibili l'azione di auelle {{forzetinranore in prima linea per i1 soccorsa del mali» che negli individui siiierdotati
prossimo.
tendono inizialmente ad esplodere con
Oltre quaranta anni fa, Gustavo potenza ignota, imprevedibile, minacAdolfo Rol, questo gigante italiano ciando di coinvolgere le delicate
del paranormale, jniziò un durissimo strutture mentali e biologiche.
Le possibilità supernormali di Rol
tirocinio segreto, interiore, in parte
psichico, in parte in una sfera che tra- sono note a tutti coloro che si siano
scende qualunque nostro modello di anche minimamente interessati della
den- eterogenea caterva di fatti strani che
collocazione. E lo fece spinto
da una e forza » strana che a volte investono la nostra vita e che
tro
urgeva premendo sulla fragile struttu- la Parapsicologia vorrebbe inquadrare
ra umana psicofisica. Su queI periodo e risolvere. Sono possibilitb, quelle di
della sua vita così ricco di lieviti, ma Rol, che coprono quasi l'intera gamanche cos'i estraneo ai normali para- ma dei fenomeni conosciuti: telepametri dell'esistenza umana, il Dottor tia, chiaroveggenza nelle sue m01 teRoI si lascia in genere sfuggire poche plici ed anche complesse forme,
parole, scarne, scavate in un tormento telecinesi spesso di estensione increche s'indovina e che nel campo delle dibiIe, scrittura a diretta f i , precognitensioni paranormali che hanno quasi zione, terapia paranormale, ecc..
sempre accompagnato lo sviluppo dei
La sua statura di sensitivo, di
grandi sensitivi o medium, si ritrova « PSI-vettore », 2 pari (ed in alcune
quasi puntualmente, sia come conse- manifestazioni superiore) a quelIa
guenza deIl'urto inevitabile tra nor- del sensitivo svedese-americano Olof

-

-

Jonsson ('l, già di per sé assolutamente eccezionale.
Ma l'« uomo Rol » è profondamente diverso da Jonsson come da altri,
ed è di questo che desidero soprattutto parlare, anche se accennerb, per
indicare a i lettori la misura della sua
potenza, ad un gruppo di esperimenti
cui ho personalmente assistito e partecipato ('1.
E Rol è diverso perchd in ogni
uomo, evidentemente, l'impatto tra
u forza PSI » e personalità contingente deve determinare caso per caso
un successivo diverso assetto del carattere e del temperamento, in funzione del peso e del: valore spirituaIe
dei fattori di fondo della personalità
e quindi della sua parte « sublirninale » che pesca in queI ricchissimo
territorio dell'inconscio che potremmo
al limite considerare come il crogiolo
degli impulsi « spirituali » genuini e
delle reazioni coscienti e para-coscienti dell'individuo, nell'arco della sua
realizzazione terrena.
Gustavo A, Rol, a differenza di
altri esseri dotati in senso paranormale, esprime una sua cifra caratteristica nel rigettare con forza la qualifica di N medium » o, peggio, di
u mago a ; come pure respinge decisamente qualunque tentativo di spewimentazione scientificamente controIlata svolta nei suoi confronti, e questo
semplicemente perchd non gliene importa nulla della parapsicologia o di
rimanere nella storia della Ricerca
Psichica come un'illustre C cavia i ~ ,
come una cavia d'oro ...
Se sul momento tale atteggiamento
può lasciare un profondo disappunto
nei ricercatori ansiosi di aggiungere
una così rara perla alla loro rigorosa
collezione, rendendoci però consapevoli di certe esigenze umane così
spesso trascurate negli esperimenti di
laboratorio e pensando alla relativith
deI1e cose delta Terra, non possiamo
che rispettare la volontà rolliana che

I

indubbiamente deriva da due considerazioni fondamentali: la prima 2
che le nostre qualifiche e classificazioni ne1 campo parapsicologico sono
tuttora insufficienti, precarie, estremamente limitative e quindi non esprimono mai le realtà indicate; la seconda è dovuta alla piena e tormentata
coscienza che ha Rol del valore tra.
scendentale delfYmpegno particolare
che egli svolge grazie alla presenza
dei suoi poteri », un impegno verso
I'urnanitii che non soffre di essere
misurato e deviato dai suoi obiettivi
nel nome di *una ortodossia scientifica
che finora ha accumulato fatti su fatti - ed positivo - rimandandone
però continuamente una possibile
a spiegazione » tramite legittime ipotesi di lavoro per incapacità intrinseca
e per insufficienza rnetodologica.
Ma l'avallo dei ,fatti determinati
dalla u psi n mlliana & indiscutibile.
Una serie interniinabile di persone
qttatificate in ogni campo della cultura, sorreggono questo avallo di fondo
con la loro testimonianza, con il loro
contro110 spontaneo, estemporaneo degli esperimenti che hanno visto svolgersi sotto i loro occhi.
II fior fiore della parapsicologia
italiana (e parte di quella estera) tranne qualche raro, incorruttibile
esempIare
ha sostato per ore, di
sera e fino a notte inoltrata, nel salotto del Dottor Rol, un salotto dalla
atmosfera strana, indimenticabile, con
i suoi classici richiami all'epoca imperiale napoleonica, verso la quale
egli risente un'attrazione che 12 qualcosa di più di una sinton'la culturale » e psicoIogica; ha passato le
ore nei salotti di amici, sempre felicissimi di ospitare un tale personaggio ed i suoi strabilianti jnter.
venti sulla materia. E la materia prima
degli esperimenti rolliani sono cornuni, intonsi mazzi di carte da poker
(fino eccezionalmente a centoundici,
come accadde in una vasta sala della
Curia A1.civescovile di Napoli), che
egli - senza mai toccnrli
comanda
ed ordina mentalmente tramite i suoi
incredibili M canali psi x che sfidano
tranquillamente le piC ferree leggi di
natura. E di questi esperimenti, come
degli altri ancora più complessi ed
impegnativi, si è parlato abbastanza,
a parte il fatto clie ci vorrebbe un
intero fascicolo del G.d.M. per scrivere in modo appena sufficiente del
Dottor Rol, questo personaggio pluritaureato, amico di potenti e di artisti,
di uomini di alta cultura; questo

-

<(

I

-

a sorvegliato » speciale dell'FB1 (come
pare avvenga anche per Jonsssn e Uri
Geiler), antiquario dal gusto raffinnto,
musicista, pillore c11e dà magia alle
tele, depositario appassionato di preziosi cimeli napoleonici, ricco di un'
esperienza di vita e del « inagico n
(così come Io intende G. Marco Rinaldi "'1 acquistata ;n viaggi avventurosi; Gustavo h. RoI, esemplare discendente di illustre famiglia, non
estraneo al fascino dell'lndia o delle
Alpi 13 stato capitano degli alpini},
un uomo che ha salvato duranle l'ultima guerra rnoite persone (come testimoniano encomi ufficiali), sbalordendo i tedeschi e inchiotlandoli esterrefatti al senso di un igiioto irrefutabile; un uomo che malgrado la stia
età avanzata, dalle prime ore del giorno & chiamato dai medici che sanno
di lui, nelle loro cliniche per interveiiti
di emergenza sui pazienti.
Questo è Rol, un poderoso alfiere
dell'n Ignoto » che tra l'altro (ma non
guasta, fra tanti mestatori interessati)
non ha mai chiesto un soldo per i
suoi esperimenti o per i suoi interventi in favore del ~irossiino,ma che
ha addirittura rifiutato lautissirne offerte americane per mirabolaiiti (e per

lui possibili) esibizioni, fedele alla
antica consegna esoterica clie non ammette venali t8 aIcuna nell'uso consapevole di poteri superiori. Questa &
Ea personaliti che attira e respinge ad
un tempo, in una sottile sublirninale
silente dialettica in cui interagiscono
le forze intellettuali e psichiche, la
personalità affascinante intorno aIIa
quale il « campo spaziale e temporale si non è lo stesso di sempre ed
a contatto del quale in modo assolutamente eccezionale (anche per chi
come me ha attinto molti livelli dell'
a ignoto n) esiste la possibilità personale di raggiungere coscientemente la
certezza dell'esistenza di un H qualcosa » che agisce in modo indiscutibile
altre Ic nostre consunte e schematiche
categorie esistenziali e naturali ('1.
Ma se apprezzate anche rninimamente attraverso le mie scarse parole
(e la letteratura che lo riguarda) le
qualità umane di RoI, oltre quelle paranormali, e se potete intuire le intime vicissitudini di un uomo costretto
tra due infiniti: queIIo invisibile di
una Realth che sovrasta ed avvolge,
e quello brulicante di esseri e di vita
della natura, con le innumerevoli vicende umane pib o meno nobili, Pue-

36 - GdM 54,
C in Rol certamente indifferente a tale
rili 6 disperate; se sentite questo, n&
gli. scrivete, non lo. cercate, a meno complessjt8) per cui, dopo varie seche non si tratti di problemi gravissi- lezioni operate su nostra indicazione
nell'gmbito di tre mazzi Fusi insieme,
mi, di pericoli imminenti, .
Gustavo A. Rol .non cerca piibbli- previo nostro rimescolamento, Rol racità l e se la prenderà certamente con duna M magicamente » tutte le carte
me per. questo irticolo, malgrado lo dello stesso seme esistenti nei tre
spirito fraterno con cui & scritto), non mazzi decurtati di quei gruppi di carte
vuole essere distolto dai suoi gravosi da noi indicati con procedimenti vari
compiti che. spesso l o stremano,, egli (selezioni casuali successive, con tagli
rion pud essere ie grada di rispondere e scarti).
alle mille domartde. che spesso non
. Ma nell'aria c ' t qualcosa che sta
vanno oltre i limiti dell'egoisrno piir maturando e Rol appare Inquieto, legcieco o che peccano per esasperata germente agitata. Quasi all'inizio delvalutazione- di quei problemi che in la seduta ha fatto porre da Molino .e
genere tutti hanno . e che sono quasi Andreana ('1, dopo che essi li hanno
sempre il giusto viatico della nostra mescolati e tagliati, uno dei mazzi sul
ignoranza e dei nostri errori umani e poggiolo della nicchia con statua, e
sociali.
l'altro su di una mensola di marmo
Darò ora un esempio particolar- alle .mie spalle. Ogni tanto, durante
mente ricco ed interessante sotto mol- .gli esperimenti consueti egli sogguarteplici aspetti delle possibilità para- da verso i mazzi, affermando di non
normali di G. A. Rol, stralciandolo dal sapere cosa potrh succedere,.. Si odono
resoconto pubblicato su « Informa- degli scricchiolii ... (preciso che tutto
zioni di Parapsicologia » (n, 2/1973). avviene in piena luce).
Ed, ecco, verso la fine delta serata,
come per lasciare il « tempo li
quasi.
Una serata di esperimenti
ai coadiutori invisibili di organizzarsi,
con G. A. RoI
ecco esplodere l'esperimento « clou »
(E il resoconto della serata del 30 grandioso, nella sua estrema complesmarzo 1973, dopo quelle delltoflo e sith operativa, nel suo intrico di fatti
del nove marzo. La descrivo perchk k paranormali diversamente classificala più importante delle tre anche come bili e che danno la misura - probcresemplificazione per i leftori)
Di bilmenre non completa - dei poteri
nuovo, alle 21,30 ci riuniamo in otto, di Gustavo A. Rol.
A questo punto le varie Easi dell'
stavolta nella stessa abitazione del
Dottor Rol. Nell'ampio salotto, spo- a operazione n si svolgono con una
stato d a un Iato C'& un grande tavolo crescente agitazione da parte di Ro1
rotondo, luci varie' alle pareti, una e con una tesa perplessità da parte
scultura in una specie di nicchia con degli ospiti, per i quali non è natupoggiolo' a balaustra e ricche decora- ralmente affatto chiaro il fine da raggiungere. Ma anche per Rol, in parte
zioni lungo le pareti.
Personalmente - lo confesso, e deve essere cosi, perché egli ha dei
$altra parte Rol. lo sapeva - ero momenti di preoccupazione, di inspieun pol deluso', Per quanto notevofissi- gabile inquietudine.
Descrivo, in ordine, la rapida semi, gli esperimenti. visti'nelle due serate precedetiti, tranne il < book-test n, quenza dei fatti:
1) Rol fa prendere a Molino e
sono per me ripetizioni di quelli gih
eseguiti durante i miei precedenti in- Andreana i due mazzi posti fuori del
contri (& incredibile di come ci si tavolo; ne fa porre uno sotto il tapabitui anche al mistero, ad eventi peto, davanti a Molino, mentre il seassolutamente fuori dell'ordihario!).
condo viene lasciato sul tavolo, vicino
,',Dopo . tina breve conversazione di agli altri.
ambientamento $li esperimenti, cominC'& ora una pausa di attesa, con
ciano, quasi. in sordina, sempre con una Greve conversazione dalla quale
fantasiose variazioni .sul tema, esco- emerge un quesito che riguarda la
gitate dal. RoI .instancabilmente. .
possibilith scientifica di trovare una
Si passa dall'ac'coppiamento sc regi- ,chiave di questi fenomeni straordinari,
na-re >> dello stesso seme, che l'opera2) Vengono portati dei normali
tore attua alla cieca, pescando a caso fogli di carta bianca, formato extrale carte da. u'n.maztzjrr~dame mescolato strong, ed ognuno a caso ne prende
e pqsto softo ildtappeto del tavolo ('), uno. Fatto il buio )'C (ma dopo quala , quello apparentemente molto più che secondo un leggero chiarore rende
complesso (ma la matrjce paranormale percepibiIi sagome e silhouettes), Rof
m

...

'

chiede che i fogli vengano agitati
ritmicamente: 2 una prassi comune a
certi suoi esperimenti di « scrittura
diretta » (7.
3) Ad un altro ordine del!'« operatore N i fogli vengono appallottolati
e tenuti stretti da ognuno nella propria mano sinistra. Al solo Dr. Molino
viene chiesto di mettere la palla di
carta sotto la camicia (7).
41 Si riaccende la luce. Rol, sempre pi:~ inquieto si irrigidisce e, guardando teso verso l'alto, scrive qualcosa sul foglio di carta davanti a lui,
a matita. Leggiamo il N messaggio P:
la grafia 15 filiforme, appena percettibile, e dice: « Camille va vous expliquer.., ce gue je pourrais faire i>
(C Camille sta per spiegarvi ciò che
potrei fare n). 11 francese è caratteristico nella scrittura automatica ed in
quella « diretta » del nostro ospite.
Ma chi scrive? Chi è Camille? Dunque C'& la collaborazione di N qualcuno N che opera alle spalle di Rol?
Ma andiamo avanti.
5) Quasi convulsamente il Dr,
Rol segna sul foglio una freccia che
viene spinta in direzione di Molino.
(< Presto - esclama
il sensitivo
prendete quel foglio ». Allude alla
palla di carta nella camicia di Molino.
6) Mentre Rol si accascia lievemente, esausto, prendo il foglio ancora zippallottolato che Molino ha
tratto dalla sua camicia (e che prima,
ripeto, era perfettamente bianco). Lo
spiego e leggo assieme agli altri il
seguente messaggio scritto a matita,
appena leggihile: « Le schema est
malheureusem~nf trop loin de toute
recherche scienfifique susceptible d'
&tre bcluirée, faute de données. Rol
a obtenu des condiiions exceptioneIIement favorclbles par son expbrience,
mais aussi bien avec son élan genereux autant yue prudent B.
La prima fase, già intricata nel suo
sviluppo termina cosi con una clamorosa prova di scrittura * diretta P. Ma
non siamo che all'inizio e comunque
notiamo che il « messaggio » t una
risposta al nostro quesito di poco fa,
sorto casualmente da un'occasionale
conversazione.
7) Rol ha ritrovato un po' deIIa
sua solita calma. I fatti riprendono a
susseguirsi rapidamente, portando alla
conclusione dell'esperimento. Rol d
fa consegnare il mazzo che il Dr. Molino ha davanti a s6, sotto il tappeto,
quindi scrive ancora qualcosa in scrittura automatica, ripreso da quello strano raptus che somiglia maledettamente

.

i
I
I

l

-

I

a iuelro medianico. Viene dettato.come concludere l'esperimento. Il primo
gruppo di carte che risulteri « casualmente i) dai nostri soliti ed esclusivi
maneggi indicherà il volume della
Treccani, il 2", 3' e 4' gruppo indicheranno Ie pagine.
8) Si effettuano rimescolature e
tagli del mazzo indicato e i gruppi di
carte risultanti (ricordo che Rol rimane estraneo a tali nostre manipolazioni « casuali i > ) , così come annunciato, danno" la seguente numerazione:
21, 2Q4,200, l00 ... (gli zeri, per convenzione preliminare, erano rappresentati dalle figure).
RoI ha un attimo di esitazione, viene improvvisamente ripreso dalla
« forza che lo porta a scrivere un
altro numero: 178... Evidentemente il
K messaggio » non era completo, oppure ci siamo dimenticati di qualche
passaggio utile al completamento.
9 ) Rol e uno degli ospiti si alzano per andare a prendere il voltime
21" della Treccani. Rimaniamo in ansiosa attesa. Arriva il volume. Alle
pagine 204, 200 e 100 che - si badi
bene - trattano ovviament~ argomenti diversissimi tra loro, le prime
rjghe delle prime colonne sono, in
ordine, le seguenti:
N ... Questa schematizzazione .? purtroppo lontana da ogni veritd scientifica... che nessuna indagine potrebbe chiarire per mancanza di dati...
(ROL) otfenize condizioni eccezianalmente favorevoli... con la sua esperienza, ma anche mn la sua grande
generosiià e prudenzu s.
Siamo al culmine, La serie dei brani ricavati dalla Treccani forma un
discorso coerente e completo che è la
traduzione esntta del messaggio in
francese ricevuta per scrittura diretta!
Unica variante la parola ROL, che
ovviamente non poteva trovarsi nella
Treccani, ma che inserisce perfettamente per dare cornpiutezza alla frase
in italiano.
Pur essendo piuttosto esperti di fenornenologia PN, la stupore ci assaIe
per qualche lungo minuto. Gli altri
sano senza parole, un turbinio di pensieri nella mente. Rol è. raggiante. E
un « tour de force n che gli .E. costato
fatica, lo si vede, ma il riszdtato ha
superato le aspettative. La mia delusione dilegua di fronte all'eccezionale
intrecciarsi di eventi normali e sovranormali che hanno portato a questa
conc'lusione, attraverso una perfetta
composizione e sovrapposizione di fenomeni parapsicologici che giB in ce

stessi, singolarmente, sono rari: scrittura automatica, scrittura diretta, chiaroveggenza (ma t proprio chiaroveggenza o c'è dell'altro?) di quattro
brani cosi sorprendentemente arrnonizzati in un senso compiuto, riferito
per di più ad un messaggio ricevuto
per scrittura diretta. C'è iin inevitabile
richiamo alle « cross-correspondances >i ('7, ma credo di poter affermare
che nella casistica supernormale metapsichica o parapsicologjca che sia,
non esiste aIcunché del genere, per
cornplessit& teorica e pratica, armonia
prestabilita e precisione dei risultati
(se si escludono forse gli esperimenti
numerici con le carte, di R Stasia i),
descritti da Mackenzie O"), il tutto
sotto un controllo rigorosissimo, continuo, con la partecipazione apparentemente marginale d e l l ' ~operatore »
(le carte le mescoliamo noi, il quesito
& sorto da una conversazione avviata
da noi,...).
Per distendere gli animi ancora
sotto I1 lieve choc >> della meccanica
di eventi al di fuori di ogni legge
conosciuta, Rol esegue ancora pochi
esperimenti con le carte, ma è stanco.
Ci congediamo.
Quali ipotesi chiamare in causa per
tentare di spiegare anche approssjmativamente il fenomeno centrale di
questa serata? Ho descritto le fasi salienti di esso, ma la sua elaborazione
è stata in effetti più minuziosa c complessa, con varie concomitanze, visioni da parte di Rol, sensazioni varie ...
IL tutto nel quadro di un rapporto
ravvicinato col sensitivo torinese, in
quei tre giorni in cui d sono verificati
altri eventi significativi al di fuori
degli esperimenti serali programmati.
Eventi nei quali, i n particolare, sia
Molino che Andreana ed io abbiamo
avuto la certezza che Rol aveva vercepito, in occasioni caratteristiche, i
nostri discorsi lontani, come attraverso un più saldo contatto telepatico.
Quali ipotesi?,..
Si riconferma in me l'opinione che
i più notevoli fenomeni roIIiani siano
il risultato di una interazione tra le
sue qualità personali, poteri soggettivi
di tipo animfco (telecinesi, teIepatia,
chiaroveggenza, soprattutto) ed interventi « esterni H... imprecisati.
Gustavo Rol non ammette lo spiritismo. Egli ha una sua teoria, ma su
tale punto siamo divisi, anche perché
mi pare di aver capito che egli
negandolo
si riferjsca allo spiritismo
di maniera, quello dei tavolini a tre
gambe,
spiritismo da quattro
{{

-

-

soldi che purtroppo affascina i più. Se
2 così egli ha mille volte ragione, ed
io stesso ho attaccato più volte queste minime e degradate forme di manifestazione paranormale. Ma ?. necessario andare oltre queste mistificazioni
del « basso astrale N e risalire verso
contatti più puri, più elaborati e vigilati.
Sulla Terra tutto è comunque utile
per trarre via l'uomo dalla sua mille.
naria condizione di ignoranza e scetticismo. In questo senso l'opera di
Gustavo A. Rol 6 inestimabile, ne!
suo specifico ambito, come la sua
umana dedizione al prossimo, giorno
per giorno ...
Ad oltre due anni di distanza non
posso che confermare quasi per intero
quanto h o scritto allora su Rol. Altri
elementi di prova si sono andati accumulando, altri contatti più personali,
altri approfondimenti hanno stabilito
la presenza nelliuomo di fatti attualmente inspiegabili secondo i1 metro
della Terra e delle sue scienze.
Il Dottor RoE, come tanti altri, adopera le sue facoltà straordinarie perché gli uomini almeno credano che vi
sin altro oltre il noto, <E altro » che
nuovi pionieri dediti alla conoscenza
forse definiranno meglio, sino a d abbozzarne quelle leggi che potranno
dare qualche risposta ai molti ansiosi
pexchd della condizione umana.
Giorgio di Sirnone
NOTE BIBLIOGRAFICHE:
Ii) v. Esperienze pslchlche dl Olof Jonsson dl
B. Stslger, Ed. Medlterranee. Roma 197f
(2) v.
Informazioni dl Parapsrcologia .,n. 2 , 1973 ( M Tre
serate dl esperlmentl con G. A. RoF V ] - (3) v.
G , M. Rfnaldl Prlrna datl'alba m. Cassio~ea ed..
F1B a110 Sclllar, 1974 - (41 Su G. A. ~ o ~ - s ~ ' ~ o s s o n o
utilmente consultare: Pianeta n. 5 , 1964-65, pag 103:
L'Altro Ragno * di U. Dettore LEnclclopedia di Spi-

-

-

rttlsmo, Metapslchlca e Parapslcologla, Bomplanl.
19731: Scienza e Ignoto m , nn.
e 10: In attesa di
une esauriente blografls
(51 L operatore n B Rol
che In questo caso tocca le carte, 018 mescolate, soltanto per estrarne le copple regfna-re - (61 Il.
Dr. Domenlco Mollno e Il Dr. Gtancarlo Andrean8.C
Socl del Centro Italiano di Parausicolonia di Napoli, allora ttspettlvarnente Consigliere e-Segretario
del C.I.P.
171 Questa faccenda del bulo si associa subito al bulo rlchlesto in genere nella se.
dute medlanlche. Evrdentemente, anche per fenomsn1 n base anlrnica. ctob dipendenti dalle sola
forze del sensitlvo. I'sstrlnsecaslone dell'auenta
psl
necessita dell'annullamento di alcunl- tipi
di radlazlonl
181 E' una prassl che pvb appsrlre
Strana, mo quante cosa rion riusciamo a spiegare
in Roll Lo scopo dl tale movlrnento frusclante potrebbe essere quello db aiutare la concentrazione
mentale dealt astaotl. In un ambiente non ancora
alfiatato, o-di spezzare l'attenzione vlplle, In genere contrsria alla reallezanione di alcuni knomeni
PN. Personalmente, comunque, In tali casl la mia
attenzione critica $1 raddoppial
(9) I nuovi ospitl
sono In genere sempre chlamatl In causa. carne Se
ROl volesse esercitare nel loro confronti rina piq
decisa opera d l convlnclmento, scacciando anche I
ombra di ogni scetticismo - (lo]
Carrispondenze
fncroclate m. sembra Ideate dalla presvnta entitb dl
f. Myers per persuadere gll uomlnl della realt?
dwll'AldllL. e conslstentl In frammenti dl messanni
captati da medlurn posth In sedi lontinlsslme ira
loro tad es. Parigi-hrew York). messaggl leqglbill
soltanto rlcornponendo I vari frammenti a fine espe"mento
(Il)v.
Metspslchlca Moderna di W.
Mackenzle, Roma 1923.

?

-

@

-

-

-

-

-

.


Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile.pdf - page 1/3
Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile.pdf - page 2/3
Gustavo Rol Una vita ai confini dell'impossibile.pdf - page 3/3

Related documents


2005n1
scaricare avanti di matteo renzi pdf free
google analytics base
liberta sessuale tra gli indiani kuikuru del mato grosso
colloquiokhrono
ciaoamigos videochat


Related keywords