Inland.pdf


Preview of PDF document inland.pdf

Page 1...3 4 56766

Text preview


Lenstershire, il deserto e il Golfo di Ciriel, che si apre sul Mare Orientale.
Forma di Governo: Città-stato democratiche. Ogni amministrazione è differente, tanto che
alcune sono più simili ad oligarchie ristrette che a repubbliche; i sovrani sono comunque stati
ufficialmente banditi dalle città Elfiche già nel 33.
Leader: Arconti Falean Terieth Cacciastelle e Ulius Uliannie Drappobianco (Ciriel) / Pacificatore
Vadion Leleith Guantidicorno (Lucrion) / Primo Ranger Dawil Brugewynn Occhionero (Lanambri)
/ Comandante Trass Felente Diecileghe (Meneroth) / Aman Khan (Falaroth)
Popolazione: 5 milioni.
Compongono la Lega 5 città:
Ciriel è l'antichissima città d'origine degli Elfi, capitale dell'Egemonia, il primo impero del Popolo
Longevo. Nonostante le rovine delle vecchie città siano sepolte sotto strati irregolari di terra,
Ciriel è ancora molto potente, e controlla un territorio compreso tra il golfo vicino, le Riserve del
Birhan e il corso del fiume Narva, sia a Nord che a Sud.
Lucrion è la seconda città elfica della Lega per età e prestigio. Sorge ai margini di Bosco Fosco,
un territorio nebbioso molto vicino ai margini settentrionali del continente, dove tundra e
paludi si estendono a perdita d'occhio. Gli abitanti di Lucrion sono esperti cacciatori e
navigatori, e si sono a lungo contesi i confini con la vicina Ciriel.
Lanambri è la patria dei Lanambriti, una tribù di Elfi del nord abituata al clima aspro e alle rigide
temperature della brughiera. Sono da sempre in guerra con Hibron, che ha dovuto costruire un
forte sulla frontiera per impedire sconfinamenti.
Meneroth è una grande fortezza costruita sulla Progenie, l'altopiano compreso tra i due
affluenti che originano il fiume Narva, il Primogenito e il Secondogenito. Un tempo grande città
dell'Egemonia, Meneroth è da secoli suddita di Ciriel, e funge da bastione per i suoi confini.
Falaroth, ai piedi dei monti, guarda alla grande savana del Tolimet. Fieri e indipendenti, i Falariti
sono stati per millenni nomadi nelle terre aride, e solo da alcuni secoli hanno scelto la
sedentarietà: molti insediamenti nella savana fanno ancora capo a Falaroth, principalmente
come centro di commercio e di amministrazione della giustizia.

Insediamenti Indipendenti
Inland, specie nella sua fetta sud-orientale, è ricca di territori non reclamati o proclamatisi
indipendenti - con o senza spargimento di sangue.
Tra i più importanti e popolati di questi territori si possono contare 2 città elfiche, 3 città umane
e 5 porti pirata:
Canai, il Gioiello del Deserto, è una città elfica costruita da una tribù di esuli falariti oltre mille
anni prima dell'arrivo degli umani. Unico centro abitato del deserto dell'Elimet, questa città è
circondata da grandi mura e abbarbicata sulle pendici del Monte Celeste. A Canai non vivono
solo abitanti del luogo, ma anche un gran numero di Elfi ed Umani espatriati.
Oriole è un porto franco di origine elfica, ma abitato in uguale proporzione da Umani ed Elfi.
Sorge sul delta del fiume Cilla, ai margini del Cillamuth, la fitta giungla che ne lambisce le