Manuale delle Razze Elfi.pdf


Preview of PDF document manuale-delle-razze-elfi.pdf

Page 1 2 3 45636

Text preview


COMPANION

Elfi di Golarion
La cultura elfica è antica. Coloro che vi appartengono sono
maestri delle arti arcane e condividono un legame molto
profondo con il mondo naturale. Sono artisti sublimi, musicisti raffinati e gentili cortigiani. Sono anche ottimi guerrieri che combattono con grazia.
Le altre razze che abitano Golarion trovano il comportamento degli elfi confuso e contraddittorio. Gli elfi sembrano
frivoli, tranne quando sono malinconici. Alcuni possiedono
una saggezza millenaria, ma possono essere ugualmente incauti, e rischiano la vita per seguire l’impulso di un momento. Parlano con serietà di onore ed amicizia, ma si comportano con distacco e superiorità anche nei confronti dei loro
alleati più fedeli. La cosa più frustrante, però, è che gli elfi,
quando si parla con loro di questi estremi nel loro comportamento, semplicemente sorridono.
Con tutte le loro contraddizioni, gli elfi devono essere
accettati per quello che sono, anche se comprenderli non è

2

in fi n dei conti un’impresa troppo complessa. Per capire la
razza elfica, bisogna soprattutto accettare il fatto che vivere
una vita molto, molto lunga produce delle conseguenze imprevedibili sul comportamento di una persona, specie in
confronto alle altre razze dalla vita più breve.
Gli elfi , al contrario di quanto si suppone, non hanno
una cattiva opinione di coloro che vivono meno a lungo di
loro: la maggior parte di essi afferma di non discriminare
nessuno per la sua inesperienza. Sanno benissimo che, pur
vivendo per mille anni, non vedranno mai tutto.
Perché dovrebbero disprezzare un nano che ha solo cento anni?
Detto questo, però, anche se gli elfi non hanno per principio una cattiva opinione delle altre razze, è difficile per
loro non sentirsi superiori a qualcuno il cui lignaggio può
nascere e scomparire in breve tempo e che non vivrà abbastanza da padroneggiare a fondo nessuna disciplina.