PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



Valeria Chiabotto TGS BN .pdf


Original filename: Valeria-Chiabotto-TGS-BN.pdf

This PDF 1.4 document has been generated by Adobe InDesign CS6 (Windows) / Adobe PDF Library 10.0.1, and has been sent on pdf-archive.com on 08/02/2017 at 19:20, from IP address 84.221.x.x. The current document download page has been viewed 196 times.
File size: 5.5 MB (3 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Ooohhh-wheee,
look at me
lookin’ for some
sympathy
It’s the same old
story –
– of man and his
search for glory
and he found it,
there underneath
the bottle

L i q u o r
Things are never good
things go from bad to weird
hey gimmie another scotch
with my beer
I’m sad to say –
– I feel the same today as I
always do
gimmie a drink to relax me

Ooohhh-wheee, liquor
set me free
I can’t do no work
the shakes inside me
Ah shucks
I got the lousiest luck,
I’m sick of this
underneath the bottle

Seven days make a week
on two of them I sleep
I can’t remember what
the heck I was doin’
I got bruises on my
leg –
– from I can’t remember when
Ooohhh-wheee, son of
I fell down some stairs
aB
I was lyin’ underneath
you get so down
the bottle
you can’t get any lower
So long world you play
too rough
and it’s getting me all
mixed up
I lost my pride and it’s
hiddin’
there underneath the
bottle

F

r

e

e

Lou Reed
Underneath the bottle

Il
cantico
dei
drogati

Fabrizio De André

Ho licenziato Dio
gettato via un amore
per costruirmi il vuoto
nell’anima e nel cuore.
Le parole che dico
non han più forma né accento
si trasformano i suoni
in un sordo lamento.
Mentre fra gli altri nudi
io striscio verso un fuoco
che illumina i fantasmi
di questo osceno giuoco.
Come potrò dire a mia madre che ho paura?
Chi mi riparlerà
di domani luminosi
dove i muti canteranno
e taceranno i noiosi.
Quando riascolterò
il vento tra le foglie
sussurrare i silenzi
che la sera raccoglie.
Io che non vedo più
che folletti di vetro
che mi spiano davanti
che mi ridono dietro.
Come potrò dire a mia madre che ho paura?
Perché non hanno fatto
delle grandi pattumiere
per i giorni già usati
per queste ed altre sere.
E chi, chi sarà mai
il buttafuori del sole
chi lo spinge ogni giorno
sulla scena alle prime ore.
E soprattutto chi
e perché mi ha messo al mondo
dove vivo la mia morte
con un anticipo tremendo
Come potrò dire a mia madre che ho paura?
Quando scadrà l’affitto
di questo corpo idiota
allora avrò il mio premio
come una buona nota.
Mi citeran di monito
a chi crede sia bello
giocherellare a palla
con il proprio cervello.
Cercando di lanciarlo
oltre il confine stabilito
che qualcuno ha tracciato
ai bordi dell’infinito.
Come potrò dire a mia madre che ho paura?
Tu che m’ascolti insegnami
un alfabeto che sia
differente da quello
dellz mia vigliaccheria.


Valeria-Chiabotto-TGS-BN.pdf - page 1/3
Valeria-Chiabotto-TGS-BN.pdf - page 2/3
Valeria-Chiabotto-TGS-BN.pdf - page 3/3

Related documents


valeria chiabotto tgs bn
mc191212
storia dell architettura lezione 2
estefania garrett varici mai piu
ebook ita la voce dei nostri antenati heinrich himmler
paura delirio costiera


Related keywords