PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



andrea frontino ege tn .pdf



Original filename: andrea frontino ege tn.pdf

This PDF 1.4 document has been generated by Adobe InDesign CC 2015 (Windows) / Adobe PDF Library 15.0, and has been sent on pdf-archive.com on 08/05/2017 at 21:12, from IP address 79.31.x.x. The current document download page has been viewed 103 times.
File size: 195 KB (3 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Poesie
e
Racconti

Poesie e Racconti

Poesie e Racconti

POESIE
Titolo e Autore

Titolo e Autore
Volgeva il giorno al tramonto, e Giacomo, seduto sul dinanzi del pigro carrettone, giugneva appena sotto le sbiancate rupi di Amaro; egli
avrebbe voluto divorare la via, guardava al sole che già si nascondeva
dietro Cavasso, guardava ai cavalli stanchi, alla strada che si faceva
sempre più ripida.
— Ancora una mezz’oretta, disse il carrettaio, e poi siamo a Càneva.
— Contate di passar la notte là? chiese il povero giovinotto, cui la
speranza che l’aveva mantenuto allegro e facondo tutto il viaggio, or
quasi scaduta cominciava a mettere in serietà.

Titolo e Autore
Tra i forestieri venuti a bere le acque, c’era una ricca
signora di B*** sul primo fiorire dell’età, appariscente
piuttosto che no.

1

Volgeva il giorno al tramonto, e Giacomo, seduto sul dinanzi del pigro carrettone, giugneva appena sotto le sbiancate rupi di Amaro; egli
avrebbe voluto divorare la via, guardava al sole che già si nascondeva
dietro Cavasso, guardava ai cavalli stanchi, alla strada che si faceva
sempre più ripida.
— Ancora una mezz’oretta, disse il carrettaio, e poi siamo a Càneva.
— Contate di passar la notte là? chiese il povero giovinotto, cui la
speranza che l’aveva mantenuto allegro e facondo tutto il viaggio, or
quasi scaduta cominciava a mettere in serietà. Non ardiva peraltro
palesare questa sua fievole speranza, ma faceva più frequenti le visite;
e tutto il tempo che gli era libero la sera, lo passava in loro compagnia,
nel pensiero d’osservare più dappresso l’ammalata, di giovarle se fosse
stato possibile coll’arte, od almeno colla sua presenza impedire ciò che
avrebbe potuto accelerare il punto fatale.
— Farò dare due misure alle mie bestie e poi proseguirò, disse l’altro.

2

Non ringraziò, non rispose Giacomo; ma era già
nel calesse e volava. Il dottore fece alcune interrogazioni a quella donna; ma accortosi che ne cavava poco costrutto, si rivolse all’ammalata e tornò a
sentirle il polso. La vecchia intanto aggiustò il lucignolo alla candela, poi si assise su di una cassa, e
tiratosi il fazzoletto sugli occhi, dormicchiava. La
malata continuava nel suo terribile vaneggiamento: solamente, dopochè le si aveva per forza fatto
cavare il braccio, all’immobilità di prima aveva sostituito un sinistro movimento, come se, dato una
volta l’impulso ai nervi, fosse per lei impossibile di
frenarli.

Su, madonna, disse, portate un cucchiaio e una
tazza d’acqua. Ma come faremo, continuava, a
provvedere che venga bene assistita questa povera fanciulla?

EURO: 10


andrea frontino ege tn.pdf - page 1/3
andrea frontino ege tn.pdf - page 2/3
andrea frontino ege tn.pdf - page 3/3

Related documents


andrea frontino ege tn
almavassallotgf
ottavia burello ege tn
paura delirio costiera
ottavia burello ege tn 1
ege triennio gabriella rovera


Related keywords