ITA Presentazione Sanificazione 2018.pdf


Preview of PDF document ita-presentazione-sanificazione-2018.pdf

Page 1...4 5 67840

Text preview


Il risultato è una efficace decomposizione delle sostanze inquinanti organiche e inorganiche
(assimilabili a tutte le polveri sottili PM2.5 – PM10), dei microbi, dei virus, degli ossidi di azoto, degli
aromatici policondensati, dell’anidride solforosa, del monossido di carbonio, della formaldeide, del
metanolo, dell’etanolo, del benzene, dell’etilbenzene, del monossido e del biossido di azoto, etc.
I fotocatalizzatori non perdono le loro proprietà con il passare del tempo, poiché agiscono solo da
attivatori del processo, non si legano agli inquinanti e restano a disposizione per nuovi cicli di
fotocatalisi. Il titanio non interviene direttamente nella reazione ma favorisce la reazione
fotocatalitica prestando i suoi elettroni che successivamente riacquista dall’ambiente.
Le sostanze inquinanti e tossiche vengono trasformate, attraverso il processo di fotocatalisi, in:
- nitrato di sodio (NaNO3)
- carbonati di sodio (Na2CO3)
- calcare (CaCO3)
- anidride carbonica (CO2)
- vapore acqueo
Tutti innocui e misurabili in ppb (parti per miliardo)