PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



ER0990 .pdf



Original filename: ER0990.pdf

This PDF 1.7 document has been generated by Microsoft® Word 2016, and has been sent on pdf-archive.com on 18/04/2018 at 08:37, from IP address 92.253.x.x. The current document download page has been viewed 240 times.
File size: 755 KB (22 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


XIII Congresso Nazionale

SEGi

Società Italiana Endoscopia Ginecologica

Avellino 13 | 16 Giugno 2018

THE ITALIAN JOB
Chirurgia mini-invasiva ginecologica:
Le eccellenze Italiane a confronto con il panorama Internazionale

XIII Congresso Nazionale SEGi

THE ITALIAN JOB
Avellino 13 | 16 Giugno 2018

Presidente
Mario Malzoni

Presidenti Onorari
Massimo Candiani
Enrico Vizza

Troppo spesso si guarda ad orizzonti
Lontani, quando invece, soprattutto nel
campo della Chirurgia Endoscopica
Ginecologica, il nostro Paese ha formato
eccellenze che il mondo invidia

Mario Malzoni Massimo Candiani Enrico Vizza

Relatori e Moderatori
Mauricio Abrao - Brasile
Leila Adamyan - Russia
Carlo Alboni - Modena
Bruno Andrei-Parma
Stefano Angioni - Cagliari
Mario Ardovino - Avellino
Italo Ardovino - Avellino
Rosanna Ariviello - Napoli

Alfredo Ercoli - Novara
Giuseppe Ettore - Catania
Caterina Exacoustos - Roma
Anna Fagotti - Roma
Francesco Fanfani - Roma
Fabiana Divina Fascilla - Bari
Luigi Fedele - Milano
Stefano Ferrari - Milano

Antonio Mollo - Napoli
Ludovico Muzii - Roma
Luigi Nappi - Foggia
Stefano Palmieri - Caserta
Marta Parma - Milano
Edoardo Pastore - Avellino
Michele Peiretti - Cagliari
Massimiliano Pellicano - Napoli

Chiara Benedetto - Torino
Valentino Bergamini - Verona
Stefano Bettocchi - Bari
Giuseppe Bifulco - Napoli
Giuseppe Bigatti - Milano
Fabio Bonaffini - Catania
Francesco Bruni - Negrar (Vr)
Alessandro Buda - Milano
Mauro Busecca - Milano
Camillo Cadente - Napoli
Stefano Calzolari - Firenze
Massimo Candiani - Milano
Mariano Cantatore - Andria (Ba)

Andrea Fiaccavento - Pesch. del G. (Vr)
Nicola Fortunato - Napoli
Massimo Franchi - Verona
Mario Franchini - Firenze
Luigi Frigerio - Bergamo
Fabio Ghezzi-Varese
Ermanno Greco - Roma
Pantaleo Greco - Ferrara
Gianluca Gregori - Torino
Stefano Greggi - Napoli
Giampietro Gubbini - Bologna
Stefano Guerriero - Cagliari
Maurizio Guida - Salerno

Antonio Pellicer - Spagna
Felice Petraglia - Firenze
Paola Pollastri - Mantova
Ruggero Pulcinella - Arezzo
Shailesh Puntambekar - India
Andrea Puppo - Mondovi (Cn)
Gennaro Raimondo - Napoli
Marianna Rasile - Avellino
Francesco Raspagliesi - Milano
Valentino Remorgida - Genova
Alfonso Rossetti - Roma
Giovanni Roviglione - Negrar (Vr)
Francesco Ruotolo - Roma

Marco Camelli - Bergamo
Paolo Casadio - Bologna
Lucia Casarella - Avellino
Jvan Casarin - Ul<
Marcello Ceccaroni - Negrar (Vr)
Vito Cela - Pisa
Mauro Cervigni - Roma
Antonio Chiantera - Napoli
Vito Chiantera - Palermo
Ettore Cicinelli - Bari
Roberto Clarizia - Negrar (Vr)
Henri Clavé - France
Luigi Cobellis - Caserta

Jacques Hamou - Francia
Fabio Imperato - Roma
Domenico luzzolino - Avellino
Rosanne Marie Kho - USA
Philippe Konindtx - Belgio
Giovanni B. La Sala - Reggio Emilia
Franco Lagrotta - Bari
Stefano Landi - Desenzano del G. (Bs)
Fabio Landoni (Monza)
Lucia Lazzeri - Firenze
Livio Leo - Aosta
Pietro Litta - Padova
Emilio Lomeo - Catania

Giovanni Russo (Avellino)
Stefano Salvatore - Milano
Claudio Santangelo - Napoli
Giovanni Scambia - Roma
Sergio Schettini - Potenza
Giuseppe Scibilia - Catania
Paolo Scollo - Catania
Renato Seracchioli - Bologna
Maurizio Serati - Varese
Fabio Sirimarco - Napoli
Eugenio Solima - Milano
Daniela Surico - Novara
Nicola Tesorio - Avellino

Nicola Colacurci - Napoli
Carmela Coppola - Carate Brianza (MB)
Marina Coppola - Avellino
Francesco Cosentino - Campobasso
Claudio Crescini - Bergamo
Carlo De Angelis - Roma
Giuseppe De Francesco - Napoli
Pasquale De Franciscis - Napoli
Giuseppe De Placido - Napoli
Cristofaro De Stefano - Avellino
Davide De Vita - Salerno
Davide Dealberti - Alessandria
Alessandra Di Giovanni - Avellino
Pierfranco Di Roberto - Roma

Giuseppe Loverro - Bari
Massimo Luerti - Milano
Angelo Maggioni - Milano
Pierfrancesco M.Vergano - Roma
Antonio Maiorana - Palermo
Mario Malzoni - Avellino
Carmine Malzoni - Avellino
Annamaria Malzoni - Avellino
Bruno Martulli - Bari
Alberto Mattei - Firenze
Daniele Mautone - Negrar (Vr)
Ivan Mazzon - Roma
Gianfranco Merlino - Napoli
Mario Meroni - Milano

Francesco Torcia - Roma
Marco Torella - Napoli
Vito Trojano-Bari
Giuseppe Trojano - Bari
Filippo Ubaldi - Roma
Stefano Uccella - Varese
Anastasia Ussia - Roma
Federico Vianello - Mantova
Michele Vignali - Milano
Domenico Vitobello - Milano
Enrico Vizza - Roma
Arnaud Wattiez - E.A.U.
Riccardo Zaccoletti - Pesch. del G.
(Vr)

Attilio Di Spiezio Sardo - Napoli

Enrico M. Messalli - Napoli

Fulvio Zullo - Napoli
Errico Zupi - Roma

Corso di anatomia chirurgica
laparoscopica della pelvi femminile
Mercoledì 13 Giugno 2018
Sede del Corso: Hotel De La Ville, Avellino
Direttore del Corso: M. Ceccaroni
Faculty:
Questo

F. Bruni, A.Ercoli, M.Malzoni, D. Mautone, A. Puppo,
G. Roviglione, F. Ruotolo, S.Uccella
corso

conoscenza

è

rivolto

dell'anatomia

mini-invasivo delle

ai

ginecologi
chirurgica

interessati
della

neoplasie ginecologiche

all'approfondimento

pelvi

e

per

il

della

trattamento

della patologia benigna.Finalità

di questo corso è quella di illustrare i differenti approcci mini-invasivi per
ciascuna

patologia,

fondati

su

principi

anatomo-chirurgici

dei

vari

compartimenti della pelvi.ll corso prevede sessioni teoriche in cui verranno
approfondite

le

tecniche

anatomo-chirurgiche

di

trattamento

di

ciascun

compartimento e delle differenti patologie e sessioni video in cui verranno
proiettati

filmati

dimostrativi,

su

modello

cadaverico

e

su

vivente,

differenti tecniche e delle regioni anatomiche precedentemente trattate.

delle

10.30-

11.00

Registrazione dei partecipanti
Anatomia chirurgica laparoscopica del compartimento

11.0-

11.30

anteriore per endometriosi profonda e oncologia
ginecologica (D. Mautone)
Anatomia chirurgica laparoscopica del compartimento

11.30-

12.00

posteriore per endometriosi profonda e oncologia
ginecologica (F. Bruni)

Video Session
12.0-

13.00

Dissezione laparoscopica su cadavere:
Anatomia chirurgica laparoscopica dei parametri e della
innervazione viscerale e somatica della pelvi femminile
per la chirurgia nerve-sparing (M. Ceccaroni)

Light lunch
13.0

-14.00

14.0

-14.50

Lettura Magistrale: Anatomia chirurgica dello spazio
sovra/sottomesocolico per la chirurgia radicale
ginecologica (F. Ruotolo)
Anatomia chirurgica laparoscopica dell'isterectomia
totale extrafasciale per patologia benigna e carcinoma
dell'endometrio (S. Uccella)

14.50-15.15

Anatomia chirurgica laparoscopica dell'isterectomia
radicale nerve-sparing per carcinoma della cervice uterina

(M. Malzoni)
15.15 -15.40

Anatomia chirurgica laparoscopica dei sistemi di
sospensione e supporto della pelvi per la chirurgia del
pavimento pelvico (A. Ercoli)

15.40 -16.05

Anatomia chirurgica laparoscopica della
linfoadenectomia pelvica (A. Puppo)
Anatomia chirurgica laparoscopica della

16.05 -16.30

linfoadenectomia lomboaortica (G. Roviglione)

16.30-

Discussione e test conclusivo di valutazione

16.55

Chiusura dei lavori
16.55
17.15

Èndoscan. Corso teorico-pratico sullo
studio ecografico della paziente affetta
da endometriosi pelvica
Mercoledì 13 Giugno 2018
Sede del Corso: Diagnostica Medica, Gruppo Malzoni Avellino
Direttori del Corso: A. Di Giovanni, C. Exacoustos, S.Guerriero
Faculty:

A. Di Giovanni, C. Exacoustos, F.D. Fascilla, S. Guerriero,
L. Lazzeri, M. Malzoni, P. Pollastri

La diagnostica ecografica pelvica riveste un ruolo centrale nella diagnosi e follow
up in ambito ginecologico ed assume un ruolo di rilievo, secondo la letteratura
scientifica internazionale, anche nello studio del'endometriosi pelvica ove viene
riconosciuto come esame strumentale di primo approccio.
Il corso, articolato in sessioni interattive teorica al mattino e di live scanning
pomeridiana,

mira

inquadramento
dettagliato

a

della

fornire
patologia,

dell'estensione

recentemente

proposta

i

principi

teorici

e

dall'identificazione

di

malattia,

dal

progetto

pratici
delle

illustrando

per

un

corretto

lesioni

al

mapping

anche

multicentrico

la

nomenclatura

internazionale

IDEA

(International Deep Endometriosis Analysis). Solo da una profonda conoscenza
dell'anatomia

pelvica,

della malattia

endometriosica

e

dal

confronto

con

il

reperto chirurgico possono infatti scaturire le competenze per una adeguata
capacità diagnostica di questa complessa patologia che, sebbene benigna, è
associata spesso a conseguenze devastanti per la donna sul piano fisico e
psicologico. Il corretto e precoce inquadramento della patologia endometriosica
è

verosimilmente

l'unico

strumento

per

la

riduzione

del

ritardo diagnostico

attuale, spesso decennale ed ormai inaccettabile, e per far sì che la donna possa
essere avviata al più appropriato percorso di gestione clinica medica o chirurgica.

08.30 - 09.00 Registrazione dei partecipanti
09.00-09.30

Discussants: F.D.Fascilla, L.Lazzeri, P.Pollastri
Danno pelvico da endometriosi: i vantaggi di un corretto
inquadramento diagnostico per un ottimale management

clinico-chirurgico (M. Malzoni)
09.30 - 09.50 Idea consensus: keypoints e potenziale impatto

09.50-10.10

clinico scientifico (S. Guerriero)
Adenomiosi: aspetti ecografici, tipologia e classificazione
(C. Exacoustos)

10.10-10.30

Endometriosi ovarica e tubarica: aspetti tipici,atipici ed
associazione con la patologia neoplastica annessiale

10.30-11.00
11.00-11.40
11.40-12.20
12.20-12.40

(S. Guerriero)
Discussione
Endometriosi del compartimento pelvico anteriore:
endometriosi infiltrante vescicale (C. Exacoustos)
Endometriosi pelvica: lesioni infiltranti il compartimento
pelvico posterolaterale (A. Di Giovanni)
Endometriosi in sedi atipiche: quando è necessaria
l'integrazione con altre tecniche di imaging e

12.40-13.00
13.00 -14.00
14.00 -16.30

quali esami richiedere (S. Guerriero)

Discussione
Light lunch

Live scan con discussione interattiva
Discussants: F.D.Fascilla, L.Lazzeri, P.Pollastri

14.00 -14.45
14.45 -15.30

Operatore: S. Guerriero
Operatore: C. Exacoustos

15.30-16.15

Operatore: A. Di Giovanni

16.15

Test conclusivo di valutazione

17.00

Chiusura dei lavori

Chirurgia mini-invasiva tra via vaginale
ed endoscopica. Come pensare il
training del Chirurgo ginecologo
Mercoledì 13 Giugno 2018
Sede del Corso: Hotel De La Ville, Avellino
Direttori del Corso: M. Candiani, S. Salvatore
Faculty:

M. Candiani, V. Bergamini, S. Ferrari, M. Parma,
S. Salvatore, M. Serati

La chirurgia vaginale è storicamente un patrimonio del ginecologo. L'Italia ha
grandissima tradizione in questo ambito. La prima isterectomia vaginale in
cui si riporta la sopravvivenza della paziente risale a metà del 1500 da parte
di Berengario da Carpi, anatomista di Bologna. Negli anni recenti l'approccio
chirurgico

laparoscopico

ha

sicuramente

acquisito

un'attrattività

importante

nelle nuove generazioni, per la mini-invasività e per la possibilità di avere un
training specifico anche su modelli animali e/o simulatori, velocizzando così
la curva di apprendimento. Si sta quindi perdendo un po' in tutto il mondo
l'abilità chirurgica vaginale, per mancanza di chi la insegna e per la carenza di
simulatori. La via vaginale mantiene tuttavia una fondamentale importanza,
rappresentando

l'unico

approccio

natural

orifice

in

ginecologia,

con

costi

minimi e rapida ripresa della paziente. Nuovi modelli animali o cadaverici
aiuteranno

probabilmente

l'insegnamento

in

questo

ambito

in

un

prossimo

futuro. Questo corso precongressuale si propone di illustrare le tecniche più
caratterizzanti

la

complementarietà

via
con

vaginale

per

l'approccio

il

chirurgo

ginecologo,

laparoscopico.

Il

evidenziando

ginecologo

dovrebbe possedere le competenze chirurgiche in entrambi gli ambiti.

la

moderno

10.45 -11.00

Registrazione dei partecipanti

Laparoscopia - Chirurgia vaginale
11.00-11.20

Step by step TLH (V. Bergamini)

11.20-11.40

Step by step VH con Biclamp (C. Alboni)

11.40-12.00

Diverse tecniche di Morcellazione
per via vaginale (M. Serati)

Condizioni particolari

12.00-12.20

Istmocele (M. Candiani)

12.20-12.40

Fistole vescico vaginale (S. Salvatore)

12.40-13.00

Malformazioni genitali (5. Ferrari)

13.00-14.00

Light lunch

Mini-invasività nel trattamento
dell'incontinenza urinaria femminile
14.0 -14.20

Materiali Iniettabili (M. Serati)

14.20

-14.40 Mini-sling (S. Salvatore)

14.40

-15.00 Tossina botulinica (V. Bergamini)

15.00-15.20

Laser (M. Parma)

15.20-15.45

Discussione

15.45 -17.00

Parte pratica su simulatori

17.0

Test conclusivo di valutazione

17.30

Chiusura dei lavori


Related documents


PDF Document er0990
PDF Document cv amitranom
PDF Document er1036
PDF Document gan haochen 2
PDF Document ege tnhaochen gan
PDF Document tgs


Related keywords