PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



odeonizomai .pdf


Original filename: odeonizomai.pdf
Author: Lorenzo Calvani

This PDF 1.7 document has been generated by Microsoft® Word 2016, and has been sent on pdf-archive.com on 09/04/2020 at 16:48, from IP address 82.55.x.x. The current document download page has been viewed 96 times.
File size: 77 KB (2 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Discorrendo in chat con un amico mi è tornato in mente un fatto divertente che mi piace condividere.
Dopo le scuole medie feci il Liceo classico. All’Istituto S. Orsola di Parma. Liceo classico privato,
confessionale, condotto dalle Suore Orsoline Missionarie del Sacro Cuore. Avevo chiesto io stesso ai miei
genitori di poterlo frequentare. Non perché fossi particolarmente favorevole alle scuole private (elementari
e medie le avevo frequentate in scuole statali), né per l’orientamento cattolico (anche se da sempre
credente e persino praticante, giusto in quegli anni mi iscrissi alla FGCI, federazione giovanile affiliata al
PCI), ma perché all’epoca era indubbiamente il miglior Liceo classico di Parma. Una scuola condotta in
maniera eccellente da persone straordinarie, tra cui mi piace ricordare con grande affetto la Preside, Madre
Agostina, al secolo Elisabetta Marchetti, donna incredibilmente tosta, energica, una autentica ‘Virago’
celata in abito monacale.
Siamo stati una bella classe. Unita e affiatata
Tra le cose più divertenti, avevamo 'inventato' un verbo greco:
'Ωδεοί' (‘odeonizomai’)
Si tratterebbe del riflessivo del verbo (inventato) 'Ωδεοί' (‘odeonizo’). Ossia, in pratica, 'io MI (riflessivo)
odeonizzo'.
Lo spunto era dato dal nome del programma di Raidue 'Odeon-tutto ciò che fa spettacolo'. Programma a
quei tempi famoso perché, trattando di tutto ciò che fa spettacolo, non poteva trascurare gli spettacoli
erotici, e quindi fu il primo programma nella tv italiana che trasmise senza censure immagini di ballerine in
topless. Seguitissimo da tutti i compagni di classe…
Nella nostra mente di studenti 'classici' bacati, pertanto, il verbo 'Ωδεοί' (mi 'odeonizzo') si
traduceva esattamente:
'Do spettacolo perché non ho studiato un c…o ma siccome il prof mi ha chiamato ad interrogazione
qualcosa mi devo assolutamente inventare facendo leva:
- sulle reminiscenze del lontano passato o della lezione del Prof in classe;
- sul tentativo di piegare la domanda che mi è stata fatta verso qualcosa cui sappia rispondere;
- sui suggerimenti dei compagni;
- sulla fantasia più sfrenata;
- su qualsiasi cosa mi venga in mente e possa rivelarsi utile...'.
Di fatto era una genialata anche solo essere riusciti a condensare un concetto del genere in una parola sola.
Un verbo! Riflessivo!! GRECO!!!.
Eravamo una classe di soggetti pieni di fantasia, non c'è dubbio.
Io nell' 'Ωδεοί' mi piazzavo in discreta posizione. Più o meno entro i primi 10 posti (in classe
eravamo 29).
Ma alcuni erano realmente imbattibili ed infinitamente più bravi di me.
Chiamati alla cattedra, bastava guardare i compagni e dire 'Ωδεοί'. Questo voleva dire ad un tempo
'preparatevi a suggerire' e 'godetevi lo spettacolo'.
I veri artisti arrivavano a prendere 7, 7 e mezzo, magari persino 8 senza avere realmente studiato una
beata cippa!

Genio puro.


odeonizomai.pdf - page 1/2
odeonizomai.pdf - page 2/2

Related documents


insegnamento nuovo capitolo
programma 100 passi
discenaafasano bando2014
programma m5s sezze 2 copia
luisana bolognini egetn
nine gdr


Related keywords