Search


PDF Archive search engine
Last database update: 20 June at 15:24 - Around 76000 files indexed.


Show results per page

Results for «malattia»:


Total: 32 results - 0.226 seconds

Spese VetSARAINCASA 100%

Il proprietario in caso di infortunio o malattia che colpisca l'animale deve far intervenire tempestivamente un medico veterinario affinchè vengano prestate le cure del caso.

https://www.pdf-archive.com/2015/10/17/spese-vetsaraincasa/

17/10/2015 www.pdf-archive.com

INAT polizza inidoneità temp V18 HI RES 96%

POLIZZA CONVENZIONE Inidoneità temporanea o definitiva al servizio per malattia o infortunio Generali Italia S.p.A.

https://www.pdf-archive.com/2017/01/25/inat-polizza-inidoneita-temp-v18-hi-res/

25/01/2017 www.pdf-archive.com

Università degli Studi di Catania2 89%

La Diatesi patologica di Dupuytren (detta anche in passato Malattia o Morbo o Contrattura di Dupuytren) è l’affezione più ricorrente a carico della mano e, nello specifico, dell’aponeurosi palmare superficiale.

https://www.pdf-archive.com/2014/09/28/universita-degli-studi-di-catania2/

28/09/2014 www.pdf-archive.com

Agoputura e medicina cinese 88%

SALUTE territorio Emilia Romagna quando la malattia è causata da uno squilibrio energetico Parla Giorgio Di Concetto:

https://www.pdf-archive.com/2012/11/17/agoputura-e-medicina-cinese/

17/11/2012 www.pdf-archive.com

Tesina Giulia DEF 88%

Disney’s movie adaptation of “A Christmas Carol” Scienze Umane Follia (Salute, Malattia, Disabilità) Il termine follia deriva dal latino “follìs”, che significa recipiente vuoto e rimanda all’idea di una testa leggera, indicando lo stato di alienazione mentale di un individuo.

https://www.pdf-archive.com/2017/07/02/tesina-giulia-def/

02/07/2017 www.pdf-archive.com

ER1166 88%

l'anziano complesso, oltre la malattia respiratoria Cari Amici, Cari Colleglli, Il Congresso Nazionale SIMREG, oggi giunto alla sua IV edizione, rappresenta immancabile per quanti con competenze diverse e da differenti prospettive affrontano il medesimo settore:

https://www.pdf-archive.com/2019/02/02/er1166/

02/02/2019 www.pdf-archive.com

SINSNOPieghevole 79%

La seconda sessione sarà dedicata alle malattie degenerative con una presentazione sugli aspetti non-motori della Malattia di Parkinson, di cui si sta sempre più sottolineando la rilevanza nell’impattare la qualità di vita dei pazienti, ed una relazione sulla patologie da accumulo di ferro, sempre meno rare grazie alla diffusione della risonanza magnetica, ma soprattutto grazie ad una diffusione più capillare della conoscenza di queste patologie degenerative che colpiscono spesso i giovani.

https://www.pdf-archive.com/2016/04/21/sinsnopieghevole/

21/04/2016 www.pdf-archive.com

2017 Libro bianco AIOM VIIIed 69%

Alan Kay   I progressi compiuti nell’ultimo decennio in termini di innovazione delle tecnologie e di evoluzione dei processi assistenziali hanno avuto positive ed indubbie ricadute sulla qualità degli interventi di prevenzione, diagnosi e trattamento della malattia oncologica, ma allo stesso tempo hanno evidenziato l’esigenza di una razionalizzazione del sistema delle cure.  Le nuove scelte di politica sanitaria hanno condotto alla definizione di modelli organizzativi innovativi con l’obiettivo di garantire l’erogazione delle cure in condizioni di appropriatezza, efficacia, efficienza, qualità e sicurezza in un contesto di risorse limitate, ponendo come condizione fondamentale la funzionalizzazione in rete dei servizi ospedalieri.

https://www.pdf-archive.com/2018/02/23/2017-libro-bianco-aiom-viiied/

23/02/2018 www.pdf-archive.com

Alcol 68%

cer.a non potro mai diventare cosi anche perché sono povero ç.ç edg.la povertà salva vite Censurato:Come dice la nostra prof.:una malattia può essere un vantaggio, in questo caso la "malattia"

https://www.pdf-archive.com/2014/02/16/alcol/

16/02/2014 www.pdf-archive.com

Virginia-Boscolo-tgs-tn (1) 68%

Nel guardare il viso e il corpo nudo di Gipi adolescente disegnato male, il lettore non ne ha una percezione solo visiva, perché la linea offre psicologicamente il senso dell’insicurezza dell’età di passaggio, della fragilita’, della paura per la malattia, di sensazioni spiacevoli al tatto o sotto la lingua (quando Gipi sperimenta l’uso degli acidi, per esempio), dell’incapacità di parlare di certi fatti tragici (il tentativo di stupro, l’uomo del buio).

https://www.pdf-archive.com/2017/02/14/virginia-boscolo-tgs-tn-1/

14/02/2017 www.pdf-archive.com

Virginia-Boscolo-tgs-tn 68%

Nel guardare il viso e il corpo nudo di Gipi adolescente disegnato male, il lettore non ne ha una percezione solo visiva, perché la linea offre psicologicamente il senso dell’insicurezza dell’età di passaggio, della fragilita’, della paura per la malattia, di sensazioni spiacevoli al tatto o sotto la lingua (quando Gipi sperimenta l’uso degli acidi, per esempio), dell’incapacità di parlare di certi fatti tragici (il tentativo di stupro, l’uomo del buio).

https://www.pdf-archive.com/2017/02/14/virginia-boscolo-tgs-tn-2/

14/02/2017 www.pdf-archive.com

lezione 21 64%

esordio tardivo della malattia 7.

https://www.pdf-archive.com/2014/01/10/lezione-21/

10/01/2014 www.pdf-archive.com

beatrice-masala-TGS-TN 64%

- - - - - - - - - - - - si alza la marea e questa notte ci sarà un'eclisse rossa Non ti chiedo di smettere di seminare ma non allungare la mano al raccolto non attendere troppo sole hai intorno troppa acqua e la vita - - - - - - - - - - - - Di notte sulla strada del ritorno mi incontro a me stessa indico spazi ristretti di possibilità de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de de longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para para perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto longe perto lo spazio l’aria l’eco facevano di noi un punto minuscolo a intensidade é uma doença contagiosa l’intensità è una malattia contagiosa S T R A T I F I C A Z I O N E silente sottile puntuale

https://www.pdf-archive.com/2017/03/21/beatrice-masala-tgs-tn/

21/03/2017 www.pdf-archive.com

10221-Economy 205x255 (1) 64%

Abbiamo identificato 65 coppie di gemelli con il Parkinson per sconfiggere la malattia.

https://www.pdf-archive.com/2017/04/27/10221-economy-205x255-1/

27/04/2017 www.pdf-archive.com

Gervasone Alessia EGE biennio 61%

la perdita di lavoro può portare a maturare un disturbo mentale o fisico, oppure la comparsa di una malattia può portare alla perdita di lavoro.

https://www.pdf-archive.com/2016/12/13/gervasone-alessia-ege-biennio/

13/12/2016 www.pdf-archive.com

Le parole della disabiltità 2 [Ripristinato] 56%

Le parole della disabilità MENOMAZIONE La menomazione, impairment in Inglese, Indica un’alterazione di uno stato fisico o mentale del soggetto, determinata da una malattia o da un evento traumatico, Definiti eventi morbosi..

https://www.pdf-archive.com/2013/07/24/le-parole-della-disabiltita-2-ripristinato/

24/07/2013 www.pdf-archive.com

Cerni 55%

gli “innovatori”, provenienti da terre con un passato storico diverso dal nostro, con la loro mentalità e con il loro modo di agire incisero notevolmente sull'ambiente e, consci dell'appoggio politico e amministrativo degli amministratori locali, con incosciente disinvoltura ebbero l'impudenza di affermare l'inesistenza della malattia mentale.

https://www.pdf-archive.com/2012/11/27/cerni/

27/11/2012 www.pdf-archive.com

20170523RM programma 53%

L’Importanza delle Reti Oncologiche nel processo di cura del paziente 23 MAGGIO 2017 ROMA, PALAZZO MONTECITORIO (Sala della Lupa) Razionale La migliorata probabilità di cura, il prolungamento della sopravvivenza e una “cronicizzazione” della malattia che tenga conto anche della qualità della vita, sono gli obiettivi della moderna oncologia.

https://www.pdf-archive.com/2018/07/10/20170523rmprogramma-1/

10/07/2018 www.pdf-archive.com

Lettera al Sindacodi Villasor 51%

                                                          Una  Giunta,  il  cui  proposito  dovrebbe  essere  quello  che  –  al  pari  della  nostra  “Costituzione”  –  non  solo  dovrebbe  concorrere,  ma  dovrebbe  esprimersi  al  massimo  per  attuare  il  “buon  governo”,  e  dovrebbe  mostrare che opera per la piena applicazione di esso  L’opinione  pubblica  di  Villasor  vede  nella  volontà  del  Sig.  Sollai  di  dare  le  dimissioni  dal  proprio  posto  di  lavoro come l’ultimo gesto a tutela della sua salute e dignità, poiché ha compreso che prendersi cura di se  stesso  è  non  solo  legittimo,  ma  è  un  primario  dovere.  Inoltre  risulta    ancor  più  amareggiata  per  aver  costatato l’insensibilità della gestione  del suo caso  da parte  della Giunta  che non ha saputo intravvedere  una soluzione alternativa, piuttosto ha voluto far propria la decisione quasi a “blindarla” con proprio atto  deliberativo  n°  122  del  22.10.2013,  che  porta  anche  la  sua  firma,  ancorchè  a  mio  avviso  viziata  da  incompetenza, atteso tale compito in capo al Responsabile del Servizio del personale e organizzazione (art.  4 del vigente Regolamento Comunale sull’Ordinamento degli Uffici).   Signor Sindaco, dove si colloca l’umanità e com’è stata argomentata l’azione esposta poco sopra?  La decisione del Sig. Sollai, per chi lo conosce bene come il sottoscritto, è stata a lungo ponderata, ha fatto  prevalere la tutela del proprio stato di salute, si pone come un atto coraggioso di resistenza, ma anche di  denuncia  davanti  ad  una  presa  d’atto  ‐  francamente  impopolare  per  l’Amministrazione  ‐  in  un  momento  così complesso di congiuntura economica che il nostro paese e l’intera Regione Sardegna sta attraversando.  Perciò  se  ora  analizziamo  la  vicenda  esclusivamente  dalla  parte  dell’Amministrazione,  appare  quindi  incomprensibile  capire  quale  tipo  di  beneficio  ha  avuto  l’Ente  da  Lei  amministrato  nel  perseguire  questo  tipo  di  “politica”.  Poniamoci  ora  alcuni  interrogativi  cui  come  cittadini  abbiamo  il  diritto/dovere  di  conoscere nell’aspetto decisionale in costi e benefici.  1) È  mai  possibile  che  il  Comune  di  Villasor  preferisca  rinunciare  alle  risorse  professionali  di  un  proprio  dipendente incurante dell’efficienza organizzativa che le direttive e le circolari ministeriali prevedono?     2) Quali  vantaggi  per  un  Comune  in  grosse  difficoltà  occupazionali  favorire  la  creazione  di  un  posto  di  lavoro  vacante,  col  rischio  poi  di  non  poter  essere  ricoperto  per  i  vincoli  alle  assunzioni  di  nuovo  personale?     3) Perché  non  è  stata  presa  in  considerazione  la  possibilità  di  trasferimento  ad  altro  settore  tra  quelli  notoriamente  carenti  d’organico,  e  giusto  per  citarne  alcuni:  la  Biblioteca  Comunale  a  seguito  del  recente  pensionamento  della  bibliotecaria,  oppure  uno  scambio  con  l’agente  di  Polizia  Municipale  al  quale è stata riconosciuta recentemente la malattia professionale e l’equo indennizzo, ma che ancora  ricopre  il  posto  che  gli  ha  causato  l’invalidità,  oppure  il  Servizio  Demografico  da  sempre  soggetto  ad  alternanza con vario personale ?     Mi  permetta,  ma  ritengo  doveroso  ripeterle,  che  gli  amministratori  comunali  e  i  dirigenti/responsabili  d'area che leggono la presente per conoscenza, oggi, sono chiamati ad attivarsi, oltre che per raggiungere  obiettivi di efficacia e di produttività, anche a realizzare e a mantenere il benessere (organizzativo, fisico,  psicologico, ecc.) dei propri dipendenti e/o colleghi.   Si  tratta  di  un  aspetto  rilevante  per  lo  sviluppo  e  l’efficienza  dell’amministrazione  e  delle  “motivazioni  al  lavoro”  che  a  mio  avviso,  invece,  è  stato  ampiamente  trascurato  attraverso  una  “tradizionale  e  obsoleta  gestione del personale”.   L’amministrazione pubblica, qual è il Comune di Villasor, deve quindi aspirare, proprio perché è il modello  per eccellenza, a essere un datore di lavoro esemplare, attraverso quella rinnovata attenzione agli aspetti  anche non monetari del rapporto di lavoro.   Inoltre, non risulta ancora a tutt’oggi che l’Amministrazione Comunale da Lei rappresentata e guidata abbia  istituito il Comitato Unico di Garanzia (CUG) e nemmeno abbia approvato il Regolamento Comunale per il  suo  funzionamento,  i  quali  ‐  nell’esercizio  delle  funzioni  previste  dalla  normativa  vigente  e  in  piena  autonomia  gestionale  ‐  sono  di  “notevole  rilevanza  strategica”  nel  favorire,  tra  le  altre  cose,  l’efficacia  e  l’efficienza  organizzativa  dell’Amministrazione,  per  cui  favorendo  il  benessere  delle  risorse  umane  ne   contrasti le discriminazioni.   Signor  Sindaco,  pur  conoscendo  i  tratti  della  sua  personalità,  connotati  da  un’ideologia  che  la  vede  particolarmente  attenta  al  “valore”  della  persona  umana  e  alla  connotazione  sociale  di  “lavoratore”,  mi  consenta di richiamare alla sua attenzione la specificità rappresentata dal ruolo tecnico dell’impiegato Sig.  Sergio Sollai, tanto più che ai tempi attuali, la leadership – da lei rappresentata per ruolo istituzionale – nei  sistemi  organizzativi  è  chiamata  non  solo  a  valorizzare  ma  anche  a  tutelare  la  loro  valenza.  Proprio  la  leadership – attraverso le scelte che compie ‐ svela un suo “carattere morale”.   Faccia  in  modo,  Signor  Sindaco,  che  questo  termine  tanto  in  uso  nel  linguaggio  moderno  dei  politici  non  resti nell’abbellimento gergale dei discorsi, ma trovi concretamente la sua applicazione.     Auspico  che  alle  considerazioni,  alle  domande  e  ai  suggerimenti  sopraesposti  siano  date  le  doverose  risposte, non solo per il rispetto della normativa che ne disciplina l’obbligatorietà, ma anche per il dovere  morale che lega il Primo Cittadino istituzionale nei confronti dei propri concittadini, che è quello di fornire  spiegazioni,  affinché  la  trasparenza  non  sia  un  principio  da  esibire  nelle  dichiarazioni  d’intenti,  ma  anche  una pratica dell’agire.   Mi  auguro  che  la  presente  non  contribuisca  a  infoltire  il  numero  delle  risposte  mancate  a  precedenti  richieste di diverso argomento.  Distinti saluti,    Marcello Podda  Via Cesare Pavese, 7  09030 – Villasor (Ca)     

https://www.pdf-archive.com/2013/11/08/lettera-al-sindacodi-villasor/

08/11/2013 www.pdf-archive.com

Unterschiede Laudato si 51%

La violenza che c’è nel cuore umano ferito dal peccato si manifesta anche nei sintomi di malattia che avvertiamo nel suolo, nell’acqua, nell’aria e negli esseri viventi.

https://www.pdf-archive.com/2015/06/19/unterschiede-laudato-si/

19/06/2015 www.pdf-archive.com

Senza nome 1 50%

Ma proprio mentre il postino mi consegnava la prima copia del romanzo e io avevo la gioia di vedere le mie parole allineate nell'ordine meticoloso delle pagine, Zorba veniva visitato da un veterinario perché afflitto da una malattia che prima lo aveva reso inappetente, triste, malinconico e poi gli aveva complicato drammaticamente la respirazione.

https://www.pdf-archive.com/2010/12/09/senza-nome-1/

09/12/2010 www.pdf-archive.com

Traduzione DENTISTERIA 50%

33 2 di 33 IMPORTANTE TRADUZIONE ITALIANA del Documento a uso interno fornito dalla Cassa Malattia ai suoi affiliati a titolo informativo.

https://www.pdf-archive.com/2018/04/04/traduzione-dentisteria/

04/04/2018 www.pdf-archive.com

Sondaggio 1(1) 49%

2016/06/15 6:52:14 PM EET 18 M Non ne ho trovata nessuna ancora - SI 2016/06/15 6:52:21 PM EET 16 M Non trovare Sarebbe SI un bagno troppo quando serve imbarazzante 2016/06/15 6:52:34 PM EET 18 F Essere abbandonata da tutti e rimanere sola come un cane Perché io sarei del necessito di tutto condividere perduta le mie opinioni e riflessioni con un gruppo ristretto di persone (due amici più stretti e fidanzata) e se anche loro mi abbandonasse ro 2016/06/15 6:52:39 PM EET 19 M Morire annegato Non lo so SI F Rimanere soli Perché non hai più nessuno accanto NO M Morte Paura del non sapere cosa ci sia dopo la morte SI 2016/06/15 6:52:55 PM EET 2016/06/15 6:53:01 PM EET 16 2016/06/15 6:53:05 PM EET 19 F Morte inaspettata (non per cause naturali o malattia) Perché SI potrebbe succedere in qualsiasi momento e non so come 2016/06/15 6:53:22 PM EET 21 M Che qualcuno Paura di NO a cui tengo restare solo muoia e del lutto 2016/06/15 6:53:30 PM EET 20 F Veder soffrire le persone che amo Perchè mi è successo SI 2016/06/15 6:53:54 PM EET 18 M Morte Non so cosa c'è dopo SI 2016/06/15 6:53:55 PM EET 17 M ladri esperienza SI 2016/06/15 6:53:59 PM EET 345 M s<ggnbry arsthjwryklo NO uòtgf 2016/06/15 6:54:12 PM EET 16 F Mia madre Perchè mi mette ansia SI 2016/06/15 6:54:20 PM EET 18 F Non essere amata e accettata Perchè sono sempre stata sola dall'inizio della mia vita e non credo di poter riuscire a continuare a vivere così 2016/06/15 6:54:24 PM EET 18 M 2016/06/15 6:54:25 PM EET 20 M Non raggiungere i miei obiettivi Perché sto SI sacrificando tutto 2016/06/15 6:54:28 PM EET 17 M Perdere tempo e sbagliare scelte Perché è limitato il tempo 2016/06/15 6:54:40 PM EET 17 F 2016/06/15 6:54:45 PM EET 17 M Non riuscire Perché non a compiere i saprei che miei altro fare progetti per il futuro lavorativo SI 2016/06/15 6:54:51 PM EET 21 M Finire la droga SI SI e sbagliare scelta non sempre può essere recuperata SI Perché mi piace la droga 2016/06/15 6:55:01 PM EET 17 F Restare paralizzata in tutto il corpo Non so 2016/06/15 6:55:04 PM EET 14 F La gente Perché mi SI fa sentire a disagio M di rimanere da solo perchè ho mancanza di affetto 2016/06/15 6:55:19 PM EET NO e quindi ne ho bisogno.

https://www.pdf-archive.com/2016/06/15/sondaggio-1-1/

15/06/2016 www.pdf-archive.com

marajvonne-raia-TGS-BN 46%

Salute e malattia: ecco la differenza.

https://www.pdf-archive.com/2017/02/14/marajvonne-raia-tgs-bn/

14/02/2017 www.pdf-archive.com

CV FEDERICO Massimo 41%

Coiffier, Lione)  Membro del Progetto Prognostico Internazionale per i Linfomi Follicolari dal 1999 ad oggi Membro dell’International Task Force sulla malattia dell’Hogkin dal 1999 ad oggi Componente del Comitato Direttivo delll’European Lymphoma Institute, Lione Consulente del Registro Tumori di Salerno dal 1996 al 2009 Consulente del Registro Tumori della Libia Orientale di Bengazhi dal 2003 al 2012.

https://www.pdf-archive.com/2018/03/11/cv-federico-massimo/

11/03/2018 www.pdf-archive.com