PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



messaggio .pdf



Original filename: messaggio.pdf

This PDF 1.5 document has been generated by cairo 1.14.2 (http://cairographics.org), and has been sent on pdf-archive.com on 22/09/2015 at 01:39, from IP address 93.47.x.x. The current document download page has been viewed 333 times.
File size: 50 KB (3 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


COMUNICATO STRAORDINARIO ED URGENTE
LEGGA ATTENTAMENTE : UOMO O DONNA CHE LEI SIA AVVISATO/A
MEZZO/A SALVATO/A
Bologna,22 Settembre 2015
Io non la conosco,io non so chi lei sia ma so soltanto che sotto le mentite spoglie di "amico"
lei si è permesso di entrare nel mio profilo Facebook con il solo ipeto la mia vita
privataintento di violare la mia privacy, a cui tengo "moltissimo" e traendo spunto dai miei
post presenti sul sito Facebook.com si è permesso di raccontare alle persone a me più care il
mio vissuto quotidiano insomma quello che io scrivo su Facebook che per me rappresentata
un diario fatto di passioni e di emozioni ma anche di racconti quotidiani seri o divertenti
perchè come dico sempre Facebook è lo specchio della nostra vita.Ho subito tutto questo
come una vera e propria violenza psicologica,come una lame di coltello che è penetrata negli
angoli più preziosi della mia vita privata e del mio cuore.Ovviamente lei ha raccontato il tutto
in modo distorto e attraverso un prisma veramente singolare dove si è dimostrato essere una
persona pettegola,superficiale,privo di una vita privata e che per riempire il tempo di una vita
basata sul nulla ha portato scompiglio nella mia vita e in quella della mia famiglia.
Forse il mio unico grande errore sarà stato di esporre troppo la mia vita privata su questo
strumento ma tutto ciò è successo perchè sono una persona genuina onesta,
limpida,trasparente.
Io non posso sapere al momento chi lei sia perchè qui su Facebook ho 4900 amici che mi
seguono quotidianamente e mi vogliono bene e che rispetto,posso dirle che lei è una persona
meschina,priva di dignità o peggio ancora incosciente di quello che le sue azioni hanno
comportato in termini di sofferenza,le ripeto le sue azioni hanno portato la mia famiglia e il
sottoscritto ad un profondo stato di sofferenza e di stress psicologico.
Si guardi allo specchio e a si faccia subito un esame di coscienza ma di quelli tosti anche se
penso che lei di coscienza ne abbia davvero poca,la invito d'ora in avanti a badare ai fatti suoi
perchè forse non si è reso conto che quello che lei ha fatto è pura cattiveria,una cattiveria che
rischia di distruggere me come persona e di mandare in frantumi un'intera famiglia,la mia.
QUALE SAREBBE LA SUA REAZIONE SE QUALCUNO CERCASSE DALL'ESTERNO
E SENZA NESSUN'ALTRO MOTIVO SE NON QUELLO DELLA CATTIVERIA E
DELL'INVIDIA DI ATTENTARE ALLA TRANQUILLITA' DELLA SUA FAMIGLIA ?
Dato che tra i 4.900 amici che ho su Facebook, io non posso sapere chi lei sia mi sono rivolto
questa mattina alla POLIZIA POSTALE DI BOLOGNA,dove all'interno le conoscenze non
mi mancano,ho presentato un esposto dove sono descritti tutti i particolari con dovizia di
particolari,il capo della POLIZIA POSTALE DI BOLOGNA all'inizio ha pensato ad una
goliardata, uno scherzo tra amici ma dopo aver letto tutto ha capito che la situazione e molto
seria e mi ha rassicurato che loro hanno tutti i mezzi a disposizione perchè collaborano da
anni con Facebook.inc e che non appena la scoveranno sarò informato tempestivamente di
tutto e in quel momento mi si presenteranno due strade diametralmente opposte:
1) Soprassedere in via a bonaria alla vicenda
oppure

2) Autorizzare la POLIZIA POSTALE DI BOLOGNA a procedere d'ufficio alla fine delle
indagini,come da prassi,saranno loro che sporgeranno "denuncia formale" e demanderanno il
tutto alla Magistratura affinchè si proceda contro di lei sia il reato di "violazione della
privacy" ( che la Cassazione Civile, sez. III, sentenza 27/01/2014 n° 1608 ha stabilito che
oltre alle sanzioni prevista da tale reato vanno ad aggiungersi i danni morali ed esistenziali )
che il reato di calunnia previsto dall'articolo 368 del codice penale che stabilisce la reclusione
da due a sei anni
LEI SI E' PERMESSO DI MANCARMI DI RISPETTO MA SU QUESTO SOPRASSIEDO
MA NON PERMETTO E NON PERMETTERO' MAI CHE CI SI PRENDA GIOCO DI
MIO PADRE A CUI VOGLIO UN BENE DELL'ANIMA E NONDIMENO CHE I SUOI
COMPORTAMENTI POSSANO ESSERE L'ORIGINE DEI GRAVI PROBLEMI DI
SALUTE DI MIA MADRE: ATTACCHI DI ANSIA E STATI DI ESAURIMENTO
NERVOSO PERCHE' TUTTO QUELLO CHE LEI HA FATTO E ADDIRITTURA
REITERATO NEL TEMPO HANNO PRODUTTO UNA SITUAZIONE DI
DESTABILIZZAZIONE FAMILIARE A 360 GRADI.
ESISTE LA LEGGE,SONO ESPERTO IN MATERIA NON SO SE LEI NE SIA A
CONOSCENZA ,DUNQUE UOMO O DONNA CHE TU SIA MEZZO AVVISATO/A
MEZZO SALVATO/A.
CONSIDERI QUESTO MESSAGGIO COME UNA SORTA DI CONCILIAZIONE
AMICHEVOLE TRA UOMINI MATURI E DI BUON SENSO,,UN TENTATIVO DI PACE
CHE VOGLIO STABILIRE. NEL CASO LEI DOVESSE ACCETTARE LA POSSIBILITA'
CHE LE STO PROPONENDO,LEI NON SOLO USCIRA' CON ONORE DA QUESTA
VICENDA SGRADEVOLE MA COSA ASSAI IMPORTANTE EVITERA' UN PROCESSO
DOVE RISCHIA D'INCORRERE IN GRAVI PENE SIA DAL CIVILE CHE IN QUELLO
PENALE PREVISTE DAI REATI CHE LE VERRANNO ASCRITTI.
LA INVITO " PRO BONO PACIS"
1) A CESSARE OGNI SUO ATTUALE FUTURO COMPORAMENTO CHE ATTENTI
NUOVAMENTE ALLA MIA SFERA PRIVATA "RACCONTANDO AD ALTRI FATTI O
EVENTI DEI QUALI TRAMITE IL PRISMA DI FACEBOOK NON PUO' CHE AVERE
UNA VISIONE DISTORTA E CHE PRESI ALLA LETTERA MI CREDA SI
TRASFORMANO IN UNA COMMEDIA DELL'ASSURDO.
2) ESCA IMMEDIATAMENTE CANCELLANDOSI DA TUTTI I MIEI PROFILI
FACEBOK DENOMINATI " GIOVANNI LOMBARDO UNO E GIOVANNI LOMBARDO
DUE"
3) RISPETTO ALLA MIA VITA SI FACCIA I FATTI SUOI E IN MANIERA POCO
ORTODOSSA "SI TOLGA DAI COGLIONI" PERCHE' PENSO CHE IO E LEI ABBIAMO
POCO DA SPARTIRE.
SE LEI SEGUIRA' QUESTE SEMPLICI MIE DIRETTIVE CONCILIATORIE, LA SUA
VITA PROSEGUIRA' COME PRIMA E LE PROMETTO CHE NON CI SARA' PER LEI
NESSUNA CONSEGUENZA SIA IN AMBITO AMMINISTRATIVO CHE IN QUELLO
PENALE. ( Scripta manent cit)
QUALORA LEI DOVESSE RIFIUTARE IN MANIERA INCOSCIENTE CODESTA
PROPOSTA DI CONCILIAZIONE INFORMALE

AUTORIZZERO' LA POLIZIA POSTALE E GLI UFFICI COMPETENTI DELLA
PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BOLOGNA OVE E STATO DEPOSITATO
FORMALE ESPOSTO, AFFINCHE SI PROCEDA VERSO DI LEI SIA CIVILMENTE
CHE PENALMENTE. IN QUEL CASO NON POTRO' PIU' FARE NULLA SE NON
FARLA SPROFONDARE NEL BARATRO CHE LEI STESSO SI E' COSTRUITO
CONSAPEVOLMENTE O INCONSAPEVOLMENTE OSANDO VIOLARE LA MIA
VITA PRIVATA CHE PER ME E' SACRA' E GETTANDO FANGO SULLA STESSA
INSOMMA LEI HA OSATO ATTENTARE ALLA MIA PRIVACY,IO MI DIFENDERO'
CON TUTTI GLI STRUMENTI PREVISTI DALL'ATTUALE QUADRO NORMATIVO E
SANZIONATORIO.
Nella mia vita ho subito molti torti ma non voglio fare la vittima,la avverto malgrado non sia
a conoscenza "al momento" della sua Identità che una volta che le autorità competenti
scopriranno il suo nome e cognome che lei la pagherà cara, molto cara. Io non so se lei sia
ventenne o quarantenne e non so se riesce a comprendere "in pieno" la gravità delle sue
azioni e dei fastidi che lei ha recentemente a me e sopratutto alla mia cara famiglia.
LA INFORMO INOLTRE DI AVER PRESO CONTATTO E HO DATO RELATIVO
MANDATO AL MIO LEGALE DI FIDUCIA AFFINCHE' MI ASSISTA' SIA DURANTE
LE INDAGINI PRELIMINARI DELLA POLIZIA POSTALE CHE IN QUELLE PREVISTE
DAL NORMALE PROTOCOLLO DELL'AUTORITA' GIUDIZIARIA CIVILE E PENALE
E CHE LO STESSO MI PORTI ASSISTENZA NEL CASO LEI DOVESSE RIFIUTARE IL
TENTATIVO BONARIO DI CONCILIAZIONE CHE LE OFFRO NEI PARAGRAFI
SUPERIORI.
CONCLUENDO
VOGLIO MOSTRARLE ANCHE SE LEI NON SE LO MERITA LA MIA BONTA
D'ANIMO,VOGLIO EVITARLE UNA VICENDA GIUDIZIARIA CHE FINIREBBE PER
INCIDERE SULLA SUA VITA ANCHE ECONOMICAMENTE PERCHE' NEL CASO LEI
DOVESSE RIFIUTARE TALE PROPOSTA, MI COSTITUIRO' NATURALMENTE
COME PARTE LESA E OLTRE ALLE PESANTI SANZIONI LE CHIEDERO' I RELATIVI
DANNI MORALI E MATERIALI E IL PAGAMENTO DELLE RELATIVE SPESE
PROCESSUALI PERCHE' LA SUA COLPA SONO SICURO SARA' ACCERTATA OGNI
RAGIONEVOLE DUBBIO E SENZA ESCAMOTAGE CHE POSSANO SALVARLA.
CORDIALI SALUTI
LOMBARDO GIOVANNI


messaggio.pdf - page 1/3
messaggio.pdf - page 2/3
messaggio.pdf - page 3/3

Related documents


messaggio
claudia zara terzo anno triennio p a i e d e
estefania garrett varici mai piu
sp050213
ns050213
ns050213 1


Related keywords