Civetta20151206 .pdf

File information


Original filename: Civetta20151206.pdf

This PDF 1.7 document has been generated by Adobe InDesign CS6 (Windows) / Adobe PDF Library 10.0.1, and has been sent on pdf-archive.com on 06/12/2015 at 12:50, from IP address 5.133.x.x. The current document download page has been viewed 402 times.
File size: 251 KB (1 page).
Privacy: public file


Download original PDF file


Civetta20151206.pdf (PDF, 251 KB)


Share on social networks



Link to this file download page



Document preview


La Civetta
Giornale possiblista fondato nel 2015

Il governo vara gli incentivi per i militanti che “occupano” le piazze italiane

Decreto salva banchetti
Sarà possibile scaricare, esibendo regolare fattura, i costi del the e dei plaid.
Tra le voci detraibili anche cordiale, castagne, vin brulè e libri di Rigoni Stern
LA STAGIONE DEI
BANCHETTI VIENE
E VA
di Elio Gabalo

I

l Pd di nuovo in piazza. Dopo i partecipati
banchetti per protestare contro la Legge
truffa il Partito Democratico torna ad occupare le strade e le vie con un’imponente
moblitiazione che rinfranca i militanti.
Non sono mancati però i disguidi e
le incomprensioni. A Venezia alcuni turisti nord europei hanno chiesto di poter acquistare una gondola
di resina e un cappello da gondoliere.
A Roma i dipendenti di un bar sono usciti
per offrire una cioccolata calda ai militanti fermi da tre ore al banchetto di Via della
Riconciliazione e si sono accorti che non
si trattava di volonterosi attivisti ma di sagome di cartone poste sotto i gazebo da
una ditta specializzata la Carton Plus di
Figline Valdarno in cui i maligni dicono il
prozio del premier Lapo Gianni vanti una
quota di partecipazione pari al 28%.
Varata inoltre nella notte di venerdì una
misura straordinaria per alleviare le sofferenze degli infreddoliti organizzatori
dei banchetti.
Sarà possibile infatti detrarre dalla propria
dichiarazione dei redditi i costi sostenuti per ristorare i partecipanti all’evento.
Anche
gli
esponenti
di
spicco del partito non hanno voluto far mancare il proprio sostegno.
A Bologna il ministro Poletti ha inviato
un video messaggio da Skype, a Reggio
Emilia solo dopo alcune ore si sono accorti che il punkabbestia che chiedeva l’elemosina era Graziano Del Rio.

RISSA TRA
RENZIANI E
BERSANIANI
LA SCURE DELLASPENDING
REVIEW NON RISPARMIA I
MILITANTI
Organizzano il banchetto sul cofano della
macchina. Era quella di Luigi Corvo!
Clamoroso al banchetto organizzato dalla sezione “Salvador Allende” di
Sant Angelo di Rocca Panara. I militanti locali non sapendo come organizzarsi in vista dell’imminente evento divulgativo e privi dei necessari fondi,
hanno allestito lo stesso sul cofano di una autovettura in sosta nella zona.
I carabinieri della locale caserma insospettiti da questa insolita modalità sono
intervenuti in Via Marx e Engels avvertiti anche da una telefonata anonima.
Ad un attento controllo i militari prontamente accorsi sul posto hanno potuto constatare che l’autovettura sopra la quale gli ignari (?) militanti stavano
distribuendo brochure informative e volantini era la famigerata Corvo-mobile scomparsa qualche settimana fa in località Bagnoli di Napli in occasione
della convention di Possibile denominata “Gli Stati Generali” assieme a quattro delegati altoatesini che in un primo momento si temeva risucchiati dalla
furia del mare forza nove che in quei giorni sferzava il litorale partenopeo.
Il brigadiere Cacace Vincenzo ha dichiarato: “Abbiamo ispezionato il cofano
posteriore dell’autovettura e abbiamo rinvenuto oltre ad un centinaio di lattine di birra tedesca, e ad alcuni costumi tradizionali sudtirolesi anche l’intera discografia Hans Von Kirchenstein il re dello Jodel di Vipiteno”

Dura poco la pace
tra i dem. Scoppia la rissa per
un gazebo. I primi volevano
acquistarlo all’Ikea, i secondi al
Brico.
Botte da orbi al banchetto di via dei
Cordonari a Rizzano sullo Smeriglio.
Ultrà Renziani esaltati dall’insolito pomeriggio lungo le vie cittadine hanno aggredito la vecchia guardia bersaniana al grido
di “Nessuno tocchi Ingvar Kamprad”. Armati di mestoli della linea Hijalte hanno
aggredito gli anziani compagni di partito
appartenenti alla vecchia guardia bersaniana che stavano per salire su una Panda
Van in direzione del negozio Brico di Via
Alessandro Natta per acquistare il tipico
gazebo verde da 40 euro protagonista di
tutti i banchetti degli ultimi cinquant’anni.
I renziani invece propendevano per
il solidissimo e indistruttibile Applaro prodotto dalla multinazionale di
Leida al costo di 259 euro iva inclusa.
Provvidenziale l’intervento del segretario
organizzativo dei banchetti Matteo Orfini che ha inviato nella ridente località un
commissario straordinario con pieni poteri per dirimere l’intricata questione.


Document preview Civetta20151206.pdf - page 1/1


Related documents


civetta20151206
cc 04
affonda il pd fumata nera su prodi
controcorrente 01
cc006
cc003

Link to this page


Permanent link

Use the permanent link to the download page to share your document on Facebook, Twitter, LinkedIn, or directly with a contact by e-Mail, Messenger, Whatsapp, Line..

Short link

Use the short link to share your document on Twitter or by text message (SMS)

HTML Code

Copy the following HTML code to share your document on a Website or Blog

QR Code

QR Code link to PDF file Civetta20151206.pdf