PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Send a file File manager PDF Toolbox Search Help Contact



Abrate Esercitazione .pdf



Original filename: Abrate_Esercitazione.pdf

This PDF 1.7 document has been generated by / ilovepdf.com, and has been sent on pdf-archive.com on 08/01/2017 at 20:21, from IP address 79.16.x.x. The current document download page has been viewed 164 times.
File size: 1.7 MB (5 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


Spie
ART

NEW COMMUNITY

TORINO
SUBLIME
ROOM
C

osa rappresenta per te la pittura? Come vivi
lo spazio della pittura?
R - Penso che le mie opere molto presto si distaccheranno dalla pittura su tela, ma non del tutto.
Cosa voglio dire? Mi sto direzionando sempre di
più verso l’environment art. In un’ opera come la
Sublime ROOM o in una semplice incrostazione
nel muro, la “base” di tutto vi è già. A me spetta il
compito di tirare fuori “il tutto” e dall’insignificanza
creare qualcosa che acquisisca un valore. L’arte non
è intrattenimento: è un generatore di domande. E
l’artista è, a mio avviso, un istigatore sovversivo.
Deve agitare, “svegliare” lo spettatore, creare un
momento catartico di shock e trasformare la VITA
(delle persone) più ARTISTICAMENTE possibile.
Marcel Duchamp diceva che “tutti nasciamo

RINASCE
UNO SPAZIO
artisti”.
Ma penso che, con il tempo, le persone tendano a dimenticare cosa
significhi immaginare e scivolino
nella depressione. L’ arte, al contrario, “ri-attiva”: magari grazie al
piccolo momento artistico goduto
la loro vita può essere re-indirizzata, direzionata...
Sono giunto così a ideare Sublime ROOM dopo aver sfogliato il
catalogo di una mostra di Yayoi
Kusama...
Da un intervista di
G. Fasulo a Rebor

REBOR ESECUZIONE
DELL’ OPERA

D 130

1 MAGGIO 2011

LA CREATIVITÀ
Il mio nuovo discorso delle incrostazioni sui muri.

A

lcuni mesi fa, un curatore, durante
una discussione, mi fece cambiare modo di
vedere i miei lavori artistici.
Mi fece notare che avevo troppi discorsi
aperti e mi consigliò di concentrarmi su
uno in particolare, che secondo lui racchiudeva tutto il mio modo di vedere e percepire: le macchie e le incrostazioni dei muri.
Vedere le immagini nel “nulla” è una cosa
che ho sempre fatto anche da bambino.
Da quella discussione ho deciso di concetrarmi su questo discorso.
Tra tutte le immagini che vedo sui muri,
prima le osservavo solamente per me stesso,
vedendo situazioni personali, di miei stati
d’animo etc.. ora ho deciso di tirarle fuori
dalle pareti, evitando di abbandonare le mie
radici della street art e farle vedere ad un
pubblico.
Ho menzionato l’ispirazione . Non è facile
spiegare agli altri qualcosa che noi stessi
non capiamo.
L’ispirazione non è un privilegio esclusivo
degli artisti .
C’è , c’è stato e sempre ci sarà un gruppo
di individui visitati dall’ispirazione. Sono
tutti quelli che consciamente si scelgono un
lavoro e lo svolgono con passione e fantasia.
Il loro lavoro può costituire un’incessante
avventura, se solo si è capaci di scorgere
sfide sempre nuove.
Questo è ciò che sto capendo nel mio
percorso artistico: da ogni nuovo problema risolto scaturisce un profluvio di nuovi
interrogativi.
L’ispirazione, qualunque cosa sia, nasce da
un incessante “non so”.
Titolo: La vita possibile
Tecnica mista su parete - Ottobre 2016

46

HORROR JAM
D

ennis , qual è la cosa più creativa
che hai fatto nella tua vita?
Domanda difficile, ma forse posso risponderti con l’ultima mia creazione:
un modellino di casettarealizzata per
un cortometraggio in stop motion.
Dovevo fare un video da presentare
per la selezione del Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino, CSC
corso di animazione, e ho creato un
ambientazione che ha come soggetto
un barattolo di marmellata che si avventura in questo luogo abbandonato
(la casetta).
Per questa casetta, poco più alta di 30
cm, ho impiegato parecchio tempo nel
realizzarla e ho costruito a mano tegola per tegola e mattone per mattone,
dipingendo poi il tutto.
È stato dievertentissimo costruirla:
sono uno che ama arrangiarsi e costruirsi tutto da solo!
Ho lavorato tre giorni interrotti e, fotogramma per fotogramma, ho montato il video dal titolo “Horror Jam”.
Sono molto soddisfatto del lavoro
concluso anche perchè è stato apprezzato e grazie a questo sono stato
ammesso alla scuola di animazione, il
mio sogno più grande!

INTERVISTA A DANNIS PEZZOLATO

LE MOSTRE in Francia
A C U R A D I G I O VA N N I FA S U L O

LIONE. Come Banksy che
espose al Louvre, l’italiano Rebor (1996) artista e
studente dell’ Accademia
Albertina di Torino, il 5
gennaio 2017 espone... nei
bagni del Museo di Arte
Contemporanea di Lione.

CHANTILLY Domaine de Chantilly Le Grand Condè.....................20
LIONE MAC - Musèe d’art contemporain Jan Fabre - Stigmat......21
PARIGI Centre Pompidou Renè Magritte La trahison des images..22
PARIGI Musèe d’ Orsay Spectaculaire second empire..................25
PARIGI Musèe Marmottan Hodler Monet Munch..........................28


Related documents


PDF Document abrate esercitazione
PDF Document kewei xu tgs tn
PDF Document finger esc lc e cn
PDF Document tgs
PDF Document luna garrone tgsb portfolio finale
PDF Document luna garrone tgsb portfolio finale


Related keywords