PDF Archive

Easily share your PDF documents with your contacts, on the Web and Social Networks.

Share a file Manage my documents Convert Recover PDF Search Help Contact



20170523RM programma .pdf



Original filename: 20170523RM_programma.pdf
Author: Grafica

This PDF 1.5 document has been generated by Microsoft® Word 2013, and has been sent on pdf-archive.com on 10/07/2018 at 12:34, from IP address 92.253.x.x. The current document download page has been viewed 166 times.
File size: 635 KB (4 pages).
Privacy: public file




Download original PDF file









Document preview


II Incontro delle Reti Oncologiche
Qualità della Cura in Oncologia: L’Importanza delle Reti Oncologiche nel processo
di cura del paziente
23 MAGGIO 2017
ROMA, PALAZZO MONTECITORIO (Sala della Lupa)

Razionale
La migliorata probabilità di cura, il prolungamento della sopravvivenza e una
“cronicizzazione” della malattia che tenga conto anche della qualità della vita, sono gli
obiettivi della moderna oncologia. Da qui il concetto di APPROPRIATEZZA, che deve
essere intesa in senso olistico avendo sempre al centro l’interesse del paziente tenendo
conto della reale EFFICACIA ed del rapporto RISCHIO-BENEFICIO. La vera sfida, è il
saper coniugare umanizzazione, innovazione e sostenibilità.
E’ obiettivo di tutte le regioni attivare sistemi a rete per l’oncologia e le Reti Oncologiche
sono oramai una realtà consolidata in alcune regioni.
Considerando la complessità e la rilevanza sociale della patologia oncologica e la
necessità di governare i percorsi assistenziali in maniera appropriata, vi sono alcuni rischi
che, a fronte di questa scelta organizzativa, è necessario evitare:
• che il governo dei percorsi assistenziali obbedisca a logiche prevalentemente di tipo
amministrativo/gestionale penalizzando o minimizzando gli aspetti di qualità
dell’assistenza;
• che le Reti Oncologiche elaborino percorsi assistenziali disomogenei da regione a
regione e non siano in grado di condividere gli indicatori rilevanti dei percorsi
assistenziali.
L’ elaborazione di percorsi diagnostico terapeutici e assistenziali (PDTA) condivisi e la loro
applicazione in ambito di reti assistenziali codificate, rappresentano una concreta risposta
al difficile equilibrio tra innovazione e sostenibilità. E’ fondamentale però che questo
processo non sia “subito” dai clinici e dai pazienti, ma anzi, siano i clinici e i pazienti i
promotori e gli attori di questi cambiamenti.
Questo secondo incontro del gruppo PERIPLO con le reti oncologiche ha l’obiettivo di
evidenziare il ruolo, sempre più importante, che le Reti dovranno svolgere per definire
nuovi parametri di valutazione dell’efficacia terapeutica e dell’organizzazione sanitaria.
Si farà il punto sullo stato dell’arte della prevenzione, sulle nuove frontiere della
diagnostica molecolare e genomica e sui risultati ottenuti con i nuovi farmaci.

Programma
10:00 Saluto delle autorità
10:15 Introduzione alle tematiche dell’incontro – Pf. Conte
Le Reti Come Strumento di Governance
F. Cognetti, M. Tonato
10:45 Razionale e Finalità delle Reti Oncologiche – G. Amunni
11:15 Aspetti Gestionali e Organizzativi – O. Bertetto
11:45 Discussione inerente gli argomenti precedentemente trattati (Le reti oncologiche ed
aspetti gestionali e organizzativi)
12:00 Coffee break
12:15 La Rete come strumento di Governo Clinico – Pf. Conte
12:45 Il ruolo delle Reti in tema di:
– Sostenibilità – G. Scroccaro, A. Marata
– Appropriatezza e Qualità – G. Numico
– Innovazione e Ricerca – V. Guarneri
14:00 Lunch
15:00 Coordinamento delle reti: Quali obiettivi – P. Pronzato, R. Labianca
15:30 Tavola Rotonda con le istituzioni (La Rete delle Reti: PERIPLO quale strumento per
la risposta ai bisogni clinici e organizzativi della moderna oncologia)
Conducono: Pf. Conte, G. Amunni, O. Bertetto, V. Guarneri, A. Frassoldati, F. Cognetti, M.
Tonato, S. De Placido, R. Labianca
Ministero della Salute – B. Lorenzin
Age.Na.S – A. Ghirardini
Istituto Superiore di Sanità – M. Biffoni
Conferenza Stato Regioni – A. Saitta
Società Scientifiche (AIOM, CIPOMO, AIRO, SIAPEC-IAP, SICO, SIC, AIRTUM)
Le Associazioni dei Pazienti (FAVO, Europa Donna, Salute Donna, Komen Italia)

16:45 Farmaci innovativi per il miglioramento della cura del paziente
F. Cognetti
17:00 Discussione inerente gli argomenti precedentemente trattati (coordinamento delle
reti, farmaci innovativi)
17:15 Conclusioni e take home message
17:30 Fine Lavori

COGNO
ME
NOME

LAURE
A

SPECIALIZZAZI
ONE

PIERFRAN
CO CONTE

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

GIANMAUR MEDICO
O NUMICO CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

VALENTIN
A
GUARNERI

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

PAOLO
PRONZAT
O

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

ANNAMARI

MEDICO

CARDIOLOGIA

AFFILIAZIONE

DIRIGENTE MEDICO
PROFESSORE
ORDINARIO DI
ONCOLOGIA ISTITUTO
ONCOLOGICO VENETO
IOV PADOVA
DIRIGENTE MEDICO,
DIRETTOIRE SC
ONCOLOGIA AZIENDA
USL VALLE D’AOSTA
DIRIGENTE
MEDICO
PROFESSORE
ASSOCIATO
DI
ONCOLOGIA ISTITUTO
ONCOLOGICO VENETO
IOV PADOVA
DIRIGENTE
MEDICO
DIRETTORE
ONCOLOGIA MEDICA 2
OSPEDALE
SAN
MARTINO GENOVA
COORDINATORE

CITTA’

PADOVA

ALESSAND
RIA

PADOVA

GENOVA

BOLOGNA

A MARATA

CHIRUR
GO

OSCAR
BERTETTO

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA
MEDICA

GIANNI
AMUNNI

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

ROBERTO
LABIANCA

MEDICO
CHIRUR
GO

ONCOLOGIA

GIOVANNA
SCROCCA
RO

FARMACI FARMACOLOGIA
A
APPLICATA

COMMISSIONE
REGIONALE
DEL
FARMACO
REGIONE
EMILIA ROMAGNA
DIRETTORE
DIPARTIM.INTERAZIEN
DALE
INTERREGIONALE
RETE ONCOLOGICA
PIEMONTE VALLE
D’AOSTA C/O CITTA’
DELLA SALUTE E
DELLA SCIENZA DI
TORINO – P.O.
MOLINETTE, TORINO
Direttore della U.O. di
Ginecologia Oncologica
Medica del Dipartimento
di Ginecologia,
Perinatologia e
Riproduzione Umana.
AZIENDA
OSPEDALIERA
CAREGGI FIRENZE
Direttore del
Dipartimento
Interaziendale
Oncologico della
Provincia di Bergamo.
Dirigente
Settore
Farmaceutico
Regione
del
Veneto,
Pianificazione,
coordinamento e verifica
di tutte le attività del
Settore
Farmaceutico Regionale

TORINO

FIRENZE

BERGAMO

VENEZIA


20170523RM_programma.pdf - page 1/4
20170523RM_programma.pdf - page 2/4
20170523RM_programma.pdf - page 3/4
20170523RM_programma.pdf - page 4/4

Related documents


20170523rmprogramma 1
filippobertonicv
2018aiomxxprogramma
saxa gres autorizzazione in via sperimentale
saxa gres 122017
programma


Related keywords